Amazon+clickBank

giovedì 28 novembre 2013

ALBERTO MORAVIA

BUON COMPLEANNO ALBERTO MORAVIA

Alberto Moravia nasceva il 28 novembre del 1907 a Roma. Il suo vero nome era Alberto Pincherle, ma usò come pseudonimo il cognome Moravia della nonna paterna.
Fu il secondo di quattro figli, e crebbe in una famiglia benestante con un'infanzia normale.
All'età di 9 anni si ammalò di tubercolosi ossea, che lo costrinse a letto per cinque lunghi anni. Per la sua salute cagionevole, Alberto si accostò alla lettura con passione.
Amava leggere Joyce, Goldoni, Moliére, Dostoevskij e Shakespeare, e imparò facilmente francese e tedesco.
Nel 1925 iniziò a scrivere "Gli Indifferenti", il suo primo romanzo nato nella convalescenza a Bressanone. Riuscì a pubblicare il romanzo nel 1929 a sue spese.
Collaborò con dei giornali e ebbe dissapori col regime fascista. Nel 1935 si recò in America. Tornò poi in Italia, avendo a che fare con la censura del Regime.
Nel 1941 si sposò con la scrittrice Elsa Morante. Si separarono nel 1962.
Il suo famoso romanzo "La Ciociara" nacque durante la sua permanenza in un villaggio montano di pastori provenienti dalla ciociarìa. Con la Liberazione, lo scrittore tornò a Roma, e collaborò di nuovo con grandi testate giornalistiche.
Grande scrittore, giornalista, saggista, reporter e drammaturgo, viene ricordato come uno dei più importanti romanzieri del XX secolo. Ha pubblicato più di trenta romanzi. Ha trattato temi come l'aridità morale, l'ipocrisia della vita contemporanea, e l'incapacità degli uomini di raggiungere la felicità in modo tradizionale.
E' morto il 26 settembre 1990 nella sua bella Roma.

1 commento:

  1. Di lui sono riuscita solo a leggere 1934, per il momento, a causa di una reading list praticamente infinita. Ad una prima lettura non mi era piaciuto molto, ma dopo, riprendendolo, sono riuscita a captare qualcosa del suo messaggio. Non risparmiava nessuno, Moravia, quando si trattava di fustigare comportamenti poco puliti o coraggiosi. Almeno, in questo libro lo ha fatto.

    RispondiElimina