Amazon+clickBank

venerdì 31 gennaio 2014

CONSIGLI E UN SORRISO

Cari lettori,
ieri saltavo da un sito a un altro, e ho trovato questo bello spunto e consigli per gli scrittori, soprattutto esordienti e inesperti.



Cose che dovete essere certi di aver fatto prima di mandare in giro il vostro libro:

- innanzitutto, siate il più spietato giudice del vostro lavoro: mettetevi costantemente in discussione, non innamoratevi troppo delle vostre idee, provate ad attaccarle, a smontarle come fossero di un altro; non dimenticate che là fuori esiste un pubblico, è a quel pubblico che dovete rivolgervi, non (solo) a voi stessi;

- abbiate pazienza: alcune volte le cose vengono fuori d’istinto e al primo colpo sono già perfette, ma accade soltanto ai Mozart, ai Beethoven; agli umani serve allenamento, fatica, disciplina, autocritica;

- se non siete convinti al cento per cento del risultato ottenuto finora, prendetevi del tempo per pensare ad altro, staccatevi da quel testo, fate entrare aria fresca in testa; poi rileggetelo daccapo e vi renderete conto di difetti, piccoli o grandi, che prima non avreste potuto vedere;

- una delle riletture fatela riformattando il testo, alterando la grandezza del carattere e le dimensioni della “gabbia”, in modo che le parole cambino posizione e dialoghino diversamente tra loro: le ripetizioni diventeranno, come per magia, più visibili;

- chiudetevi in una stanza e leggetelo ad alta voce, per intero, o fatelo leggere a qualcuno e ascoltate come se l’avesse scritto lui: non esiste modo migliore per sentire le dissonanze, le frasi banali, le note stonate, i passaggi inutili, le ripetizioni;

- fatelo leggere a un amico, o alla fidanzata, o a vostro fratello, godetevi il loro probabile consenso e traetene forza, ma un attimo dopo dimenticate tutto;

- fatelo leggere a qualcuno molto severo o, anche meglio, a qualcuno che vi detesta: i lettori saranno i vostri giudici più intransigenti, non fosse altro perché investiranno soldi e tempo su di voi, quindi meglio prepararsi fin da adesso alle critiche, e superare almeno quelle che vi sembrano più sensate;

- siate pronti, in ogni momento, a buttare tutto e ricominciare daccapo.

Buona scrittura !!!

Nessun commento:

Posta un commento