Amazon+clickBank

domenica 9 febbraio 2014

RECENSIONE: Zelda (Connie Furnari)

 
TRAMA:
Quando Zelda riapre gli occhi, dopo aver perduto un duello a colpi di magia, si ritrova in un corpo che non è il suo. Non ha più i capelli biondi ma neri e striati di viola; indossa abiti new gothic e non i suoi soliti jeans scoloriti. Sheila, che un tempo era la sua migliore amica, ha deciso di scambiare le loro vite.
Mentre è immobilizzata e in attesa di morire, Zelda ricorda il giorno in cui i poteri magici si sono manifestati: il suo sedicesimo compleanno.
Non avrebbe mai immaginato di dover lottare contro la magia nera di Salem, per il rispetto di se stessa e per Paul, l'unico ragazzo mortale che l'abbia mai amata.
Zelda è una fiaba urban fantasy che evoca lo stesso stile incantato e leggero dei racconti delle fate; una storia che alterna momenti di tenerezza, di azione e di coraggio. L'esperienza di una ragazzina come tante, davanti a un bivio decisivo, che scopre quanto sia difficile crescere.

RECENSIONE:
Per caso ho preso contatti con l'autrice di questo racconto, e sono stata davvero contenta di poterlo leggere. Sono già predisposta per amare racconti fantastici, dove la magia ha la sua grande importanza. Le 33 pagine in PDF che mi separavano dalla parola FINE sono volate via, come foglie al vento. Come al solito, quando trovo qualcosa che mi prende, non riesco a smettere di leggere.
Mi accorgo di ripetere nella mia testa: "Questa è l'ultima riga, adesso smetto, ho altro da fare, sono già in ritardo, solo un altro poco... ma poi che cosa succede?"
Queste semplici e ricorrenti domande le hanno provate tutti i lettori almeno una volta nella loro vita, e "ZELDA" è un racconto di quelli che non ti lascino tregua, che ti tengono incollati al foglio, o allo schermo.
Ci sono tutti gli elementi per rendere un racconto ricco di suspance e ottimi personaggi. La protagonista è una semplice ragazzina di 16 anni, con quei problemi adolescenziali che tutti abbiamo passato, che ha le sue prime esperienze di cuore, e perde una grande amica. La gioia dell'amicizia, l'arrivo del primo amore, la presa di coscienza del suo potere magico, la reputazione in mezzo ai mortali e nella sua Congregazione, una nuova nemica mortale da combattere per difendere i propri cari. Tutto questo in un turbinare di eventi che trascinano la giovane Zelda dall'adolescenza alla vita adulta e più consapevole.
Visitate il blog di Connie Furnari, leggete i suoi racconti e il suo romanzo Stryx. Consiglio a tutti di leggere Zelda e far conoscere a tutti questo stupendo racconto.


L'autrice: CONNIE FURNARI

Connie Furnari nasce a Catania, il 6 Dicembre del 1976, sotto il segno del Sagittario. Rivela fin da piccola la sua passione per i libri, cominciando a inventare storie non appena impara a scrivere.
Si laurea in Lettere, con una tesi di psicanalisi freudiana sul “racconto perturbante”: un’analisi su come il fantastico interagisca nella vita reale, in modo diverso da persona a persona, fin dalle fiabe, analizzando le tipiche storie dell’infanzia, da Andersen a Hoffmann.
Durante gli anni universitari, a Catania scrive per il giornale "Il Millantastorie": articoli vari e romanzi brevi, tra cui un racconto giallo dal titolo "Il volto celato", e le poesie "Innocente" e "Aspetto".
Nel 1995 vince il “Premio Superga” a Torino con "Il magico viaggio di Chris", una fiaba che narra le fantasiose avventure di un giovanissimo scrittore, e con le poesie: "Piove", "La strada" e "Giorno dopo giorno". Sempre nello stesso anno, a Brescia, viene premiata per altre poesie della stessa raccolta, ricevendo un encomio per la narrativa.
Nel 2011 esce il suo primo romanzo, “Stryx Il Marchio della Strega”: un urban fantasy young adult, edito da Edizioni della Sera, che riceve parecchie recensioni positive e un’accoglienza calorosa da parte degli amanti del genere. Per lo stile narrativo e per la storia intrisa di romanticismo, sarcasmo e combattimenti di kick-boxing, il romanzo viene più volte paragonato dai blogger al telefilm “Buffy l’ammazzavampiri”: è la storia di due sorelle streghe dai caratteri agli antipodi, la dolce Sarah e la turbolenta Susan, che ritornano a Salem dopo essere state bruciate al rogo trecento anni prima, sulle quali pesa una potente maledizione, costrette a imbattersi ancora nei Cacciatori.
Pubblica la fiaba metaforica “Lo spettacolo deve continuare” nell’antologia “Da Piccoli” di Montegrappa Edizioni, una denuncia verso la morte prematura dei bambini. Sempre dello stesso anno è il racconto drammatico “La scelta di Hellen” nell’antologia “L’amore delle donne” di Montag Edizioni, la dura scelta di una ragazza madre.
Continua a pubblicare: la fiaba horror “La bambola di porcellana” per l’antologia “Incubi”, edita dalla GDS Edizioni, una storia che analizza il rapporto competitivo madre-figlia con un finale inaspettato e cruento.
Pubblica il racconto “I delitti del gatto nero” per l’antologia dedicata a Edgar Allan Poe, presso La Tela Nera: la storia è un sequel del famoso racconto di Poe e svela retroscena inaspettati.
Nel 2012 inizia a preferire una narrazione molto più gotica e viscerale: un esempio è la rivisitazione dark della fiaba “Raperonzolo” nell’antologia “Fiabe Proibite” per Domino Edizioni e il racconto horror vittoriano “L’innocenza del sangue” nell’antologia “Storie fantastiche” della collana “I libri di Carmilla”; quest’ultimo, è la toccante storia di Victoria, una terribile e incontrollabile bambina vampiro nella Londra di fine ‘800.
Pubblica “Zelda”, la storia di una strega ragazzina che affronta una dura prova, rendendosi conto che crescere è sempre difficile, anche se si hanno poteri magici: un racconto urban fantasy dal tratto fiabesco che riprende alcuni temi di “Stryx”, ma scritto per un pubblico più giovane. Il racconto è disponibile gratuitamente, nel sito dell’autrice.
Nel 2013 continua a pubblicare storie, tra cui “Moonlight”: un paranormal romance sui licantropi ispirato a “Romeo e Giulietta”, ma con un finale alternativo a sorpresa, incluso nelle Short Stories della Scudo Edizioni.
Collaboratrice di molti web magazine, aderisce anche a numerosi siti letterari.
Da sempre appassionata di scrittura e di cinema, vive tra centinaia di libri e dvd; adora leggere, disegnare fumetti manga, e dipingere quadri a olio mentre ascolta musica classica. Scrive fiabe per bambini; fantasy, urban fantasy e paranormal romance per giovani adulti.
Il blog ufficiale www.conniefurnari.blogspot.it offre stralci delle sue opere, contest letterari, affiliazioni e promozioni di opere inedite ed editori, una sezione dedicata agli scrittori esordienti e alle case editrici, servizi di editing e molto altro.

2 commenti:

  1. Ce l'ho sul pc, devo proprio decidermi a leggerlo! :)

    RispondiElimina
  2. Il genere di per se non mi attira... Di solito leggo altro... però visto che mi piace cambiare e aprirmi anche a generi diversi... perchè no? Ne prendo nota.

    RispondiElimina