Amazon+clickBank

sabato 28 giugno 2014

RECENSIONE: Allegiant (Veronica Roth)


Trama:
La realtà che Tris ha sempre conosciuto ormai non esiste più, cancellata nel modo più violento possibile dalla terrificante scoperta che il "sistema per fazioni" era solo il frutto di un esperimento. Circondata solo da orrore e tradimento, la ragazza non si lascia sfuggire l'opportunità di esplorare il mondo esterno, desiderosa di lasciarsi indietro i ricordi dolorosi e di cominciare una nuova vita insieme a Tobias. Ma ciò che trova è ancora più inquietante di quello che ha lasciato. Verità ancora più esplosive marchieranno per sempre le persone che ama, e ancora una volta Tris dovrà affrontare la complessità della natura umana e scegliere tra l'amore e il sacrificio.

Recensione:
Non mi sono ancora ripresa dal finale di questa trilogia. L'ultimo capitolo delle avventure di Tris e Tobias è talmente denso di colpi di scena e situazioni ribaltate, che mi sento ancora piena, incapace di pensare a cosa leggere dopo aver finito Allegiant.
Vi dico solo che ho pianto, e l'ultima volta che mi è successo stavo leggendo il mio amato Harry Potter.
Sono rimasta colpita, frastornata, inebetita dagli ultimi avvenimenti che portavano all'epilogo. Ma quello che credo a molti non è piaciuto, a me ha lasciato un senso di calore, una piccola lampada che rischiara e riscalda il ricordo dei protagonisti, un lieve sorriso.
Il finale scontato non c'è stato, anche se forse in molti se lo sarebbero aspettato.
Non sono delusa, non come il finale degli Hunger Games che mi ha lasciato l'amaro in bocca e una voglia irrefrenabile di picchiare l'autrice.
Per chi vorrà leggere la trilogia, io vi dico: "Godetevela".
E' tutto scritto bene, la lettura scorre, anche se mi è piaciuta meno la parte della città fuori dall'esperimento "Chicago". Forse un po' superficiale, evasiva, quasi a voler sorvolare su molte cose che si potevano ampliare... per arrivare all'ultima pagina, e apporre la parola FINE al romanzo.
Però sono comunque 500 pagine di avventure, perdite e ritrovamenti.
Quindi leggete! Leggete tutto! E se siete indietro, e dovete ancora arrivare al terzo volume... non perdetevi d'animo, non ascoltate troppo le recensioni degli altri.
Quello che piace a voi può non piacere agli altri, e viceversa. Tutto lascia un segno dentro noi, le letture belle e quelle brutte! Se leggete qualcosa di orrendo, eventualmente lasciate lì tutto e passate al prossimo libro!
C'è sempre un prossimo libro che ci aspetta!

Nessun commento:

Posta un commento