Amazon+clickBank

lunedì 16 giugno 2014

RECENSIONE: Lady Susan (Jane Austen)


TRAMA:
Lady Susan è una donna energica, intelligente, senza scrupoli, che si diverte a giocare con i sentimenti degli uomini.
La città di provincia, le chiacchiere dei salotti, le ferree regole dell’universo piccolo-borghese: in questa breve opera gli ingredienti per entrare nello straordinario mondo della Austen ci sono tutti. L’autrice inglese ha saputo dipingere il suo tempo con grazia ed eleganza, ma ne ha lasciato accuratamente emergere, con le stesse armi tipiche di quei salotti (arguzia, bon ton, ironia), gli aspetti più retrogradi, rivelandosi donna di spirito e femminista ante litteram.

RECENSIONE:
Nelle prime pagine ho ritrovato quella scrittura tipica de "La signora delle camelie". Ho quindi deciso che il libercolo non mi piaceva.
Mi sono imposta di andare avanti, dato che il volumetto aveva solo 123 pagine. Ho dovuto ricredermi un po', perché in realtà non è stato così brutto giungere all'ultima pagina.
Ho trovato una struttura particolare, un romanzo epistolare, una raccolta di lettere tra i vari protagonisti della storia. Lady Susan si rivela subito essere una fredda calcolatrice e manipolatrice, che vuole essere libera di fare ciò che vuole, piegando tutti alla sua volontà, mascherando i suoi raggiri con finta gentilezza e bon-ton.
Ho odiato la protagonista, ho goduto quando gli altri personaggi riuscivano ad ottenere qualche piccola vittoria su di lei, mettendole i bastoni tra le ruote. Per fortuna il finale mi è piaciuto, perché conoscendo gli scrittori di quest'epoca, mi aspettavo una "tragedia".
E' stata una lettura quasi leggera, di qualche ora nel pomeriggio. Il giusto cambiamento di tema dopo 4 romanzi distopici belli da mozzare il fiato.




Jane Austen nacque a Steventon (Hampshire) nel 1775. Condusse una vita tranquilla, tra gli affetti familiari, a Bath e poi a Chawton, sempre nell’Hampshire. Si spense nel 1817 a Winchester. Di Jane Austen la Newton Compton ha pubblicato Mansfield Park, Ragione e sentimento, Persuasione, Orgoglio e pregiudizio, L’abbazia di Northanger, Emma, Lady Susan, Sanditon e il volume unico Tutti i romanzi.

Della stessa autrice:
  • Tutti i romanzi
  • Ragione e sentimento
  • Emma
  • Mansfield Park
  • Orgoglio e pregiudizio
  • Persuasione
  • L'abbazia di Northanger
  • Lady Susan • I Watson • Sanditon
  • Orgoglio e pregiudizio
  • I Watson

3 commenti:

  1. Quando l'ho letto, ero curiosa di capire come avrebbe approcciato la Austen un personaggio abbastanza lontano dalle sue corde come la seduttrice arrampicatrice sociale che faceva furore nei romanzi francesi suoi contemporanei. Ne ho parlato nel mio blog diverso tempo fa. Pur essendo molto giovane, ho ritrovato in lei gli inizi di quella scrittura pudica e graffiante allo stesso tempo.

    RispondiElimina
  2. Io amo la Austen, ma questo romanzo non mi è affatto piaciuto, cominciato e lasciato a metà -__- come dici tu, Lady Susan è un personaggio odioso u-u

    RispondiElimina
  3. A me questo romanzo non è piaciuto granchè a dire il vero :(

    RispondiElimina