Amazon+clickBank

giovedì 10 luglio 2014

RECENSIONE: Pinocchio .2112 (Silvio Donà)

Divorato, l'ho mangiato in un giorno e mezzo!
Grazie Silvio, è stato stupendo "leggerti"...
 

COLLANA: Oltre la soglia
DIMENSIONI: 14 x 21 cm
PAGINE: 176, brossura
PRIMA EDIZIONE: 2009
ISBN: 978-88-6393-019-1
PREZZO: 15,00 €


Trama:
21.12.2112
La superficie della terra è ridotta una landa inospitale, inaridita da decenni di scempi ambientali. Per sopravvivere, l'umanità si è rifugiata nel sottosuolo, creando una civiltà sotterranea dove vige unicamente la legge del più forte.
Tra i pericolosi vicoli di un mondo che non gode della luce del sole, si muove un cercatore a caccia di una merce molto particolare: i libri, unici testimoni di un passato felice e perduto.
Il lavoro lo porterà ad imbattersi nel più feroce capobanda della sua città, ma soprattutto in due beni ancora più preziosi dei pur rari e ricercati volumi: l'affetto di un bambino e la Verità.


Recensione:
Io non avrei mai creduto di trovare un libro così bello in tutta la mia vita. Non può essere il mio preferito, perché nel mio cuoricino ci sarà sempre Harry Potter, ma questo scrittore mi ha stregata.
Il protagonista è un cercatori di tesori, e i suoi tesori sono i libri. E già questo particolare colloca il protagonista come il  miglior super eroe del mondo.
Attraverso questa ricerca continua, lui sviluppa una curiosità e una cultura che manca in quel mondo sotterraneo. L'apatia che lo caratterizza nelle prime pagine del libro, lascia posto ad una crescita emotiva e introspettiva, che lo portano a diventare un adulto che si assume le sue responsabilità.
Un bambino fa capolino nella sua scialba vita, e l'affetto che li lega li porterà lontano. La fiducia, l'amore incondizionato, la dolcezza rozza e il bisogno l'uno dell'altro, portano questi due poveri disperati ad affidarsi, a sorridere di nuovo, ad avere uno scopo nuovo nella vita... che non sia il sopravvivere alla legge del "più forte".
Angelo, il cercatore di libri, diverrà poi il confidente del capo di tutta l'Organizzazione, quella banca potente che comanda il loro mondo sotterraneo. E nella sua fortezza incontrerà Eva, l'amore che gli stravolgerà il cuore e la mente.
E infine dovrà scegliere tra Eva il bambino, in un susseguirsi di colpi di scena, che spesso ho piacevolmente indovinato prima della spiegazione degli arcani.
Adoro immaginare cosa viene dopo, e quando ci azzecco, faccio i salti mortali. Grazie Silvio, perché è stata una lettura veloce, dettata da quella fame insaziabile di sapere cosa veniva dopo! Quella sete di parole, di azioni, di scoperte, fino all'epilogo finale. Dolce e un po' inatteso, malinconico.
Tassativamente comando a tutti di leggere questo libro.
hihihihihi... Scherzi a parte, io l'ho adorato! Forse non l'avevo ancora detto... :)



Silvio Donà:
Silvio Donà è nato in provincia di Venezia nel 1965. Vive a Bari. Da qualche parte conserva una laurea in Giurisprudenza. E' sposato e ha due figli. Scrive da sempre. Con i suoi racconti ha partecipato a numerosi concorsi letterari, vincendo il "Premio Mondolibro 2001", e raccogliendo anche numerosi podi e segnalazioni.
 
 

2 commenti:

  1. Già la trama mi aveva incuriosito. La tua recensione ancora di più! :)

    RispondiElimina
  2. Oh accidenti *-* sembra bellissimo!

    RispondiElimina