Amazon+clickBank

domenica 24 agosto 2014

IN MY MAILBOX #13: Tattoo and Spirit, Un uso qualunque di te, Il Mangialibri, Come scrivere un best seller...

 In My Mailbox è la rubrica ideata da Kristi del blog The Story Siren,
e che io seguo su "Ombre Angeliche".
Consiste nel presentare i libri acquistati, regalati,
prestati o ricevuti dalle case editrici e gli autori.

Eccoci arrivati ad un'altra pagina di "In My Mailbox". Di seguito trovate i nuovi arrivi libreschi della mia libreria.

- TATTOO AND SPIRIT (A.I.Cudil)
Vinto ad un Giveaway di "Romanticamente Fantasy"

TRAMA:
Elena è una dura, di quelle che sanno tenere testa ai tipi strani che frequentano il pub in cui lavora. Ha la passione della musica e una cara amica con cui divide appartamento e ambizioni di successo. Tutto il suo mondo vacilla quando un ragazzo dal viso d’angelo le lascerà un disegno che rappresenta il suo tatuaggio segreto. Conoscerà il misterioso Luca, i cui disegni sanno mostrare anche ciò che gli occhi non vedono. Sarà l’inizio della scoperta delle due fazioni dei Daimones di cui è popolato il mondo. Lei è molto speciale, può vedere lo spirito naturale presente in alcuni fortunati umani. Per convincerla a diventare la rivelatrice del loro clan si scomoderà addirittura il Lenar, il capo indiscusso del gruppo di Daimones della luna. Ma Elena non è disposta a cambiare la sua vita per una leggenda e vuole capire bene chi siano questi Spiriti e che cosa debba fare una rivelatrice. Per questo motivo acconsente alla proposta dell’affascinante Lenar di ascoltare le spiegazioni di una donna che abita in Inghilterra. A Londra Elena conoscerà il mondo dei Daimones e riceverà le risposte che tanto desidera ma sarà anche momento di decidere da che parte stare. Nella luce del tramonto, quando sole e luna si possono toccare, la rivelatrice degli Spiriti dovrà compiere la sua scelta e la sua vita cambierà per sempre.

E poi sono andata al Libraccio (so che non ci devo andare), e con soli 13 € ho preso questi libercoli.


- UN USO QUALUNQUE DI TE (Sara Rattaro)
Di lei ho letto "Non volare via", e mi sono innamorata di come scrive.
Una famiglia borghese apparentemente serena è quella formata da Viola, Carlo e dalla diciassettenne Luce: grandi occhi spalancati verso il futuro. Distratta madre e moglie, Viola coltiva mille dubbi sul suo presente e troppi rimpianti camuffati da consuetudini. Carlo, invece, è un marito presente e innamorato e la solidità del legame famigliare sembra dipendere soprattutto da lui. È quasi l'alba di una notte di fine primavera quando Viola riceve un messaggio da suo marito che le dice di correre in ospedale. Stava dormendo fuori casa e si deve rivestire in fretta, non c'è tempo per fare congetture, il cellulare ora è scarico e nel messaggio non si dice a quale ospedale debba andare né cosa sia successo. Una corsa disperata contro il tempo, i sensi di colpa e le inquietudini che da anni le vivono dentro. Fino al drammatico faccia a faccia con il chirurgo le cui parole porteranno a galla un segreto seppellito per anni e daranno una sterzata definitiva al corso della sua esistenza.

- IL MANGIALIBRI (Klaas Huizing)
Romanzo che mi ha attirato perché parla di libri, di chi li ama, di chi vive per loro, uccide per loro, un thriller per chi ama leggere.
Nato in Sassonia, Johann Georg Tinius aveva una prodigiosa memoria e un'insolita forma di pazzia: era bibliomane e per soddisfare questa passione divenne un assassino. Quasi due secoli dopo un appassionato bibliofilo si interessa a Tinius, ne legge i libri, si immedesima in lui e alla fine individua nei suoi libri la chiave del suo segreto: vi si cela una profezia che riguarda il presente. Uno sguardo al quotidiano confermerà i suoi sospetti: è in gioco il tramonto del mondo civilizzato.

- COME SCRIVERE UN BEST SELLER IN 57 GIORNI (Luca Ricci)
Da brava aspirante scrittrice continuo la mia collezione di libri su come scrivere.
"Dobbiamo scrivere un romanzo sentimentale, alla Via col vento, guerra di secessione e amori tormentati, soldati e corna. - Ambientiamolo nel medioevo, alcuni alieni rapiscono un gruppo di monaci, un romanzo di fantascienza retroattiva". "Io scriverei un western ambientato ai giorni nostri, dove i duelli con le pistole si svolgono a Wall Street, dopo un conflitto nucleare". "Io avanzai l'ipotesi di un thriller con protagonista un anatomopatologo. Avevo sentito dire che gli anatomopatologi andavano per la maggiore nei best seller, anche se avrei avuto qualche problema a spiegare quale professione svolgessero di preciso..."

2 commenti:

  1. Non sapevo avessero fatto l'edizione economica di "Un uso qualunque di te" ^^ a me purtroppo non è piaciuto molto.. mi aspettavo più coinvolgimento, invece sono rimasta piuttosto fredda nei confronti della storia e dei personaggi. Peccato, perché di solito è un genere che adoro!

    RispondiElimina
  2. Io ho comprato un po' di giorni fa pure "Un uso qualunque di te", non ho mai letto nulla dell'autrice ma mi ispira molto.

    RispondiElimina