Amazon+clickBank

martedì 2 settembre 2014

I 6 modi più creativi per riordinare i libri nelle vostre librerie

 


Ogni volta che passate davanti ad una libreria, acquistate un libro. Per ogni ricorrenza, ve ne regalano uno. Insomma, amate talmente tanto i libri, che la vostra casa è piena e, di conseguenza, la vostra libreria è un caos!

L’Huffington Post ha selezionato i 6 modi più creativi per mettere in ordine la libreria. Qual è il vostro metodo preferito?

ORDINE CRONOLOGICO -  Anche se va bene amare i libri, ma forse scegliere di riordinarli in ordine cronologico è davvero un po’ troppo anche per i più diligenti lettori. Eppure c’è chi, prima di mettere via un libro, legge la data di pubblicazione così da avere una lista ordinata dal più vecchio al più recente.

ORDINE PERSONALE – Probabilmente questo è il metodo più amato dai lettori. La libreria è come la vostra seconda casa: probabilmente passate più tempo tra i vostri libri che in bagno (oppure in bagno con i vostri libri), per questo non c’è una metodologia ‘scientifica’ per i vostri libri, ma preferite fare più una scelta di cuore. Su uno scaffale mettete i libri che vi hanno regalato, e in un altro i vostri preferiti. Ci sono quelli in attesa di lettura, quelli letti a scuola, quelli poco interessanti. E così via. 

ORDINE ALFABETICO – Quanto tempo avete passato dentro una biblioteca oppure in una libreria? Tanto? Be’ allora, sicuramente questo è il metodo che vi è venuto più naturale per riordinare i libri nella vostra libreria. Volete leggere un libro di Moravia? Semplicemente scorrete il dito sullo scaffale fino a raggiungere la lettera “M” e il gioco e fatto!

ORDINE DI ALTEZZA - A volte, ammettiamolo, i libri li scegliamo anche i base alla copertina. Non vi è mai capitato di comprare libri della stessa collana solo perché avevano tutti la copertina uguale in maniera tale da avere un bell'effetto in libreria? A me spesso. C’è anche chi decide di posizionare i libri negli scaffali riordinandoli dal più piccolo al più grande.

IN ORDINE DI COLORE – Appunto, come vi abbiamo anticipato: perché non riordinare i libri in base al colore di copertina? E’ bellissimo arrivare in soggiorno e trovare queste macchie di colore (giallo, nero, bianco) che vi ricordano, a colpo d’occhio, tutti i libri che avete letto (o che dovete ancora leggere). Un modo in più per dimostrare, a chi di libri non se ne intende molto, che la letteratura non è mai noiosa!

IMPILATI – Ma chi l’ha detto che i libri devono per forza essere riordinati in libreria? A volte è bello anche averli un po’ sparsi per casa, vicino al divano, sotto il letto, sul comodino.. perché la letteratura fa parte del nostro quotidiano e i libri devono essere sempre a portata di mano. Quindi, va bene impilarli un po’ dove capita!


QUAL'E' IL VOSTRO
METODO PREFERITO?

Fonte: LIBRERIAMO

5 commenti:

  1. Io generalmente metto in un 'angolino speciale' i libri degli autori che preferisco :)

    RispondiElimina
  2. Io li ordino per altezza solitamente. Non sopporto di vedere libri di altezze totalmente diverse accanto >.<

    RispondiElimina
  3. Ah..che tasto dolente! Nella mia libreria tengo insieme tutte le serie più lunghe -come shadowhunters e percy jackson- e, anche se hanno altezze diverse, cerco di ordinarli in maniera carina. Poi i libri di John Green stanno tutti insieme anche se non sono una serie...

    RispondiElimina
  4. Io metto vicini i libri dello stesso autore e della stessa saga per il resto do via libera alla mia creatività ^^

    RispondiElimina