Amazon+clickBank

lunedì 29 settembre 2014

RECENSIONE: Borgo Propizio (Loredana Limone)



Titolo: Borgo Propizio
Autore: Loredana Limone
Editore: Guanda
Collana: Narratori della Fenice
Dati: 2012, 280 p., brossura
Prezzo: 16,50 €


Trama:
Quasi tutte le fiabe cominciano con C’era una volta, ma questa è diversa. Questa comincia con C’è una volta... Perché è oggi che Belinda ha intenzione di ripartire e Borgo Propizio, un paese in collina, in un’Italia che può sembrare un po’ fuori dal tempo, le pare il luogo ideale per realizzare il suo sogno: aprire una latteria. Il borgo è decaduto e si dice addirittura che vi aleggi un fantasma... ma che importa!
A eseguire i lavori nel negozio, un tempo bottega di ciabattino, è Ruggero, un volenteroso operaio che potrebbe costruire grattacieli se glieli commissionassero (o fare il poeta se sapesse coniugare i verbi). Le sue giornate sono piene di affanni, tra attempati e tirannici genitori, smarrimenti di piastrelle e ritrovamenti di anelli… Ma c’è anche una grande felicità: l’amore, sbocciato all’improvviso, per Mariolina, che al borgo temeva di invecchiare zitella con la sorella Marietta, maga dell’uncinetto. Un amore che riaccende i pettegolezzi: dalla ciarliera Elvira alla strabica Gemma, non si parla d’altro, mentre in casa di Belinda la onnipresente zia Letizia ordisce piani, ascoltando le eterne canzoni del Gran Musicante. Intanto i lavori nella latteria continuano, generando sorprese nella vita di tutti...


Recensione:
Loredana mi ha stregata alla sua presentazione tempo fa. Il suo fare ciarliero, la sua vitalità e il suo sorriso mi hanno trasportata dentro Borgo Propizio, ancor prima di entrarci con la lettura.
Sapevo che doveva proprio essere il genere di romanzo che mi aspettavo, pieno di pettegole, di chiacchiere di paese e di quel sapore di tradizione che sembra essere ormai scomparso nelle nostre grandi città.
Hanno detto in tanti che questo romanzo è terapeutico. Vi dirò che io stavo già benissimo prima di leggerlo, e questa lettura mi ha divertito moltissimo, mantenendo alto il mio morale.
Si entra a far parte delle vite dei tanti personaggi, imparando a conoscere ogni individuo con cura e minuzia di particolari.
C'è molta attenzione nel delineare le caratteristiche principali e distintive per ogni abitante, e i colpi di scena si susseguono con arguzia e buonsenso. E c'è ancora tanto da scoprire...
Avevo grandi aspettative per questo libro, soprattutto dopo aver sentito l'autrice presentarlo, e con un bagaglio di buone recensioni al seguito. Sono soddisfatta, addirittura galvanizzata da quanto ho letto... e per non far finire subito tutto, ho deciso che mi terrò in caldo il secondo volume sul Paesello.
"E le stelle non stanno a guardare" aspettami, tra poco verrò a leggere pure te!
Non c'è scampo per le belle letture.


L'Autrice:
Loredana Limone (Napoli, 1961) ha pubblicato libri gastronomici e per bambini. Ha ideato e conduce il laboratorio di scrittura creativa «Sapori letterari» di cui ha curato l’antologia omonima, con la prefazione di Allan Bay. "Borgo Propizio" è un suo grande romanzo, seguìto dal sequel "E le stelle non stanno a guardare". Sono in lavorazione anche un Borgo 3 e Borgo 4, come li chiama l'autrice.
 


1 commento:

  1. Questo libro è bellissimo!!! Amo borgo propizio e amo E Le stelle non stanno a guardare. è semplice e magico allo stesso tempo. consigliatissimo!!!

    RispondiElimina