Amazon

domenica 23 agosto 2015

RECENSIONE: Amabili resti (Alice Sebold)



Titolo: Amabili resti
Autore: Alice Sebold
Editore: Edizioni E/O
Pagine: 416 p.
Prezzo: 18,00 €
Uscita: 2002


Trama:
Susie, quattordicenne, è stata assassinata da un serial killer che abita a due passi da casa. È stata adescata, stuprata, fatta a pezzi e nascosta in cantina. Il racconto è affidato alla voce della stessa Susie, che dopo la morte narra la vicenda con lo spirito allegro e senza compromessi dell'adolescenza.

Recensione:
Fin dalle prime pagine, ho sentito questo libro entrare nelle mie vene, e scorrere veloce. Ho adorato la scrittura molto fluente e chiara, la delicatezza del racconto, la profondità della vicenda che non cade in inutili sentimentalismi.
E' un giallo, il racconto di un omicidio che avviene nelle prime pagine del libro. Non c’è nessun preambolo, nessun avvertimento. 
“Amabili resti” taglia subito il fiato, non solo per la storia in sé, ma anche per la violenza, la crudezza e lo strazio. Il racconto, però, ha una doppia faccia, non c’è solo il lato cruento, doloroso e straziante, ma c’è anche quello dolce, delicato, puro, e questo perché a riportarci la storia è proprio la voce di Susie, che narra il suo ricordo dal suo cielo, dovunque si trovi.
La dolce ragazzina di quattordici anni ci racconta cosa vede dal suo Cielo, le storie di amici e parenti, le indagini sulla sua scomparsa.
La scrittrice Alice Sebold ha scritto un giallo che lascia sempre in bilico, in cui ci sono indizi che ci spingono a capire e a voler sapere chi è stato ad uccidere la bambina e perché lo ha fatto, ma non soltanto.
Alice Sebold ci descrive con trasporto il dolore incessante della famiglia e degli amici che devono vivere la perdita di Susie accettandola a malincuore e senza poter fare nulla, senza poter colmare una mancanza che non può essere ripagata in nessun modo. Ma nonostante il dolore rigido e intenso, la trama viene raccontata con uno spirito allegro e accattivante dal piccolo fantasma, la bambina che diventa pian piano un angelo custode di tutti coloro su cui lei posa lo sguardo.

Ho amato e letto in poco tempo questo romanzo d'alta qualità. Mi ha toccato nel profondo e mi ha cullato nella dolcezza della piccola Susie.
Un libro da consigliare non solo agli amanti del genere, ma a tutti gli appassionati della lettura.




Questo libro rientra nella Bookish Advisor 2015 Reading Challenge come: Un libro vietato (banner book).
 


L'Autrice:
Alice Sebold è nata nel 1963. Nel 1999 ha pubblicato Lucky, un libro di ricordi sullo stupro subito nel 1981, quando studiava all'Università di Syracuse, nello stato di New York. Nel 2002 ha pubblicato Amabili resti, un successo editoriale senza precedenti per un romanzo d'esordio. Ora vive in California con il marito, lo scrittore Glen David Gold.




5 commenti:

  1. Ho letto questo libro dopo aver visto il film, entrambi mi sono entrati nel cuore. Personalmente però il film mi è rimasto più impresso, probabilmente perché ancora non conoscevo la storia.

    RispondiElimina
  2. Ho letto anch'io il libro dopo aver visto il film e sono entrambi bellissimi *-* purtroppo credo sia poco conosciuto qui in Italia, meriterebbe più visibilità!

    RispondiElimina
  3. Io ho preferito il film (visto dopo la lettura del romanzo).. il libro purtroppo l'ho trovato noiosetto e, nonostante il tema forte, poco coinvolgente. Forse sono troppo abituata alle storie vere, non lo so.

    RispondiElimina
  4. Non sono sicura di come reagirei a questo libro, sono molto titubante... Ma prima o poi lo leggerò di certo.

    RispondiElimina
  5. Quanto mi è piaciuto questo libro! Bella recensione :-)

    RispondiElimina