Amazon+clickBank

lunedì 31 agosto 2015

RECENSIONE: Le streghe di Astor High (Brittany Geragotelis)


Titolo: Le streghe di Astor High
Autore: Brittany Geragotelis
Editore: Piemme
Pagine: 306 p.
Prezzo: 16,00 €
Uscita: 2015



Trama:
Hadley Bishop è la discendente della più potente strega di tutti i tempi nonché la ragazza più popolare del liceo Astor High. Le sue giornate scorrono serene e divertenti, fra gli impegni di cheerleader e le lezioni di magia (e alcuni piccoli segreti relativi a un guardaroba capace di rinnovarsi grazie a qualche semplice incantesimo). Ma quando sua madre viene rapita e uccisa dalla stessa congrega di streghe che assassinò la sua antenata durante i processi di Salem, Hadley decide di farla finita con la minaccia che tormenta la sua famiglia da secoli, e di farlo una volta per tutte. Con l'aiuto delle amiche e dei compagni, Hadley darà vita a una battaglia epica, combattuta senza esclusione di colpi, che sconvolgerà il mondo della magia per sempre. Eppure, nonostante il suo coraggio e il suo potere, Hadley non potrà evitare di innamorarsi del ragazzo sbagliato. Quello che non avrebbe mai dovuto stregare il suo cuore.



Recensione:
Questo libro lo avevo adocchiato quando è uscito, ma non mi ero mai convinta a comprarlo. Per il mio compleanno ho infine ceduto, e finalmente sono riuscita a leggerlo!
Mi è piaciuto, davvero. E' un tipico libro di magia e sortilegi, dove i protagonisti devono crescere insieme per raggiungere un obiettivo comune. In questo caso: sopravvivere ad una congrega di maghi malvagi che li vogliono morti.
Diciamo che la magia, che mi attirava da buona Potteriana, fa solo un po' da sfondo in tutta la vicenda. Ci sono esercitazioni, qualche formula magica, ma la storia è molto semplice e lineare.
Non è stata una lettura noiosa, ma questo è un romanzo leggero, un'ottima lettura estiva per ragazzi adolescenti.
La scrittura, che scorreva bene, è molto elementare, e non mi ha fatto legare ai protagonisti, e ho pure indovinato il traditore. Nel complesso spicca tanto la superficialità di Hadley, un pizzico di arroganza e frivolezza. Le reazioni a drammi e pericoli sono affrettate, dettate dalla collera, dalla paura, dall'ignoranza.
L'ultima cosa, ma non meno importante, è che questo è il secondo capitolo. Come si può pubblicare il secondo romanzo di una serie? Perché partire da lì?
Ho letto che il primo è solo un prequel, staccato da questo libro e autoconclusivo... però che brutto!



Questo libro rientra nella Bookish Advisor 2015 Reading Challenge come: Un libro ambientato alle superiori.



L'Autrice:
Brittany Gerargotelis vive a New York con il fidanzato e due gatti, Murray e Cohen. Le streghe di Astor High è il suo primo romanzo che, prima di essere pubblicato su carta, è stato letto online da diciannove milioni di persone.

P.s. ho letto che il primo romanzo (di questa trilogia), inedito in Italia, è intitolato "What the spell" e può essere considerato come un prequel di quello che invece è uscito con la Piemme e, avendo protagoniste diverse, entrambi sono considerabili autoconclusivi.
Quindi la Piemme ha voluto iniziare a pubblicare dal 2° romanzo.
 








1 commento:

  1. Io ero curiosa, come hai visto nell'ultima puntata di In My Mailbox me lo sono fatto prestare perché ho la sensazione che si rivelerà un buco nell'acqua. Il primo e il secondo volume hanno protagoniste diverse, che si incontrano poi nel terzo, ma resta il fatto che pubblicare solo il secondo è davvero una scelta strana.. boh!
    19milioni di persone lo avranno anche letto online, ma se per dieci anni le CE hanno rifiutato di pubblicarlo forse un motivo c'è xD comunque fin'ora ho letto più recensioni negative che positive, speriamo bene!

    RispondiElimina