Amazon+clickBank

giovedì 20 agosto 2015

RECENSIONE: Le colonne di Antanacara I°- Avvento (R. Pizzo-N. Parolini)


Titolo: La colonna di Antanacara I°
Sottotitolo: Avvento
Autore: Ronnie Pizzo e Nicolò Parolini
Editore: Gainsworth
Pagine: 496 p.
Prezzo: 22,50 €
Uscita: 2014


Trama:
Kilarkos: la Grande Guerra si è da poco conclusa, i barbari sono stati ricacciati nelle giungle del sud e i regni ribelli di Basilitheos e Svardal sono tornati sotto il controllo del nuovo Imperatore. Per i quattro Eroi questa nuova missione sarà una passeggiata: recuperare l'imbelle figlio del Duca Enchamneides da una banda di briganti che lo tiene prigioniero sui monti di Svardal. Una cosa da niente. Ma quali segreti nasconde l'antico borgo di Kallstorn, segreti mai più violati dai tempi del Re Dio?

Nomothelos: la vita nel piccolo villaggio ai piedi del monastero prosegue tranquilla e pacifica. Tra le case d’argilla e le mura dell’antica costruzione, pochi eventi interrompono di quando in quando la monotonia delle faccende quotidiane. Le sporadiche spedizioni al Bosco, le occasionali e violente tempeste che costringono le barche in secca, e le rare occasioni di celebrazione. Domani sarà proprio una di queste: la proclamazione della nuova Paladina. È lei l'erede dell'invincibile guerriera destinata a proteggere il monastero e i suoi tesori da ogni minaccia, provenga essa dall'esterno delle mura di pietra o dalle profondità della terra...

E chi è il povero pazzo rinchiuso tre piani sotto l’inferno?



Recensione:
Quando ho iniziato questo libro, ho pesato le sue pagine sulle mie mani. La pesantezza dei fogli non aiuta nella lettura serale a letto, ma io ero pronta per avventurarmi in quei luoghi fantastici.
E' il secondo libro che leggo pubblicato da questa casa editrice e sono davvero colpita. Le trame scelte e la fattura dell'edizione sono incredibili.
Ho iniziato la lettura confondendomi i nomi e i luoghi, cercandoli sulla mappa, sperando di ricordandomeli tutti.
I capitoli alternano le vicende, passando dalle avventure degli Eroi alle vicissitudini di un villaggio sperduto in riva al mare.
Ottima la divisione dei capitoli, e i punti in cui fermare il racconto. Ottieni così una suspance che ti fa esclamare: "Ma no... e come continua adesso? Devo aspettare il prossimo capitolo..."
E' un fantasy molto coinvolgente, che mi ha preso. Correvo nelle ultime pagine per sapere cosa sarebbe successo. Quanti colpi di scena, quanti attimi senza respiro.
E' un romanzo avvincente, che ha tutte le caratteristiche del Genere ma senza essere noioso e ridondante. La scrittura è scorrevole, e i personaggi hanno un'ottima struttura. Epiche sono le ambientazioni, e il mio enorme "Bravi" va sinceramente ai due autori.
Consiglio questo libro a tutti, a chi ama il Fantasy e chi non vi è avvezzo. La storia ti coinvolge, e ci si affeziona a tutti i personaggi.
La tensione narrativa resta alta per tutto il libro, con colpi di scena intuibili o inaspettati! Alcune volte sono rimasta con la bocca aperta, incredula per finali o disavventure varie.
Ci sono alcune parti con un parlato troppo spiccio e grezzo, che magari rovinano un po' l'alta qualità della storia, ma posso passarci sopra, godendomi il romanzo in tutta serenità.
Leggerò volentieri il seguito, che uscirà a breve. Ottima scelta per la casa editrice e un applauso agli autori che hanno saputo scrivere un romanzo da leggere ovunque; una lettura rilassante che si protrae fino alla fina del libro. Quella che ti alzi e ti accorgi che sono già le due del mattino, e tu non sei stata capace di smettere.



Questo libro rientra nella Bookish Advisor 2015 Reading Challenge come: Un libro che ti fa paura.



Gli Autori:
Ronnie Pizzo è nato nel 1978. Barista, Dj e musicista, con un po' troppi hobby. Ogni tanto si ricorda che gli piace scrivere. Ha pubblicato altre cose, ma questo è il suo primo fantasy.

Nicolò Parolini è nato nel 1975. Creatore di universi con l'hobby della programmazione. Pagato solo per gli hobby. Al suo primo libro.



2 commenti:

  1. Bella recensione ^^ questo libro mi ha sempre incuriosita, ma a causa del numero di pagine e del poco tempo a disposizione, ho sempre rimandato l'acquisto. Chissà se arriverà il suo momento, prima o poi.

    RispondiElimina