Amazon+clickBank

domenica 25 ottobre 2020

RECENSIONE: Thunderhead - Falce 2 (Neal Shusterman)


 
Titolo: Thunderhead
Serie: Falce #2
Autore: Neal Shusterman
Editore: Mondadori
Pagine: 400 pp.
Uscita: 13/10/2020
Prezzo: 19,00 € Cartaceo - 10,99 € ebook


TRAMA: 


In un mondo che ha sconfitto fame, guerre e malattie, le falci decidono chi deve morire. Tutto il resto è gestito dal Thunderhead, una potentissima intelligenza artificiale che controlla ogni aspetto della vita e della società. Tranne, appunto, la Compagnia delle falci.

Dopo il loro comune apprendistato, Citra Terranova e Rowan Damisch si sono fatti idee opposte sulla Compagnia e hanno intrapreso strade divergenti.

Da ormai un anno Rowan si è ribellato ed è fuggito, diventando una vera leggenda: Maestro Lucifero, un vigilante che mette fine alle esistenze delle falci corrotte, indegne di occupare la loro posizione di privilegio. Di lui si sussurra in tutto il continente.

Ormai divenuta Madame Anastasia, Citra è una falce anomala, le sue spigolature sono sempre guidate dalla compassione e il suo operato sfida apertamente il nuovo ordine. Ma quando i suoi metodi vengono messi in discussione e la sua stessa vita minacciata, appare evidente che non tutti sono pronti al cambiamento.

Il Thunderhead osserva tutto, e non gli piace ciò che vede. Cosa farà? Interverrà? O starà semplicemente a guardare mentre il suo mondo perfetto si disgrega?


RECENSIONE:

Questo secondo capitolo della saga è splendido come il primo libro. Aumentano gli intrighi in seno alla Compagnia delle Falci, ci sono 



L'AUTORE:



++++++

mercoledì 21 ottobre 2020

RECENSIONE: Sul filo dell'acqua + La formula segreta (Sara Rattaro)


La formula segreta (Sara Rattaro)
Mondadori - 144 pp. - Prezzo: € 15,00
Uscita: 8.9.2020 

TRAMA:

Quanti secondi impiega l'acqua di un lavandino tappato per allagare una scuola? Prima di una verifica di Matematica, Matteo tenta questo singolare esperimento, che gli costerà una convocazione in presidenza con i genitori.

Quando la scienza viene usata contro l'uomo e contro la natura non si può più parlare di libertà. Credo che Majorana lo avesse intuito e forse ha cercato l'unico modo possibile per sfuggirgli...

Quanti secondi impiega l'acqua di un lavandino tappato per allagare una scuola? Prima di una verifica di Matematica, Matteo tenta questo singolare esperimento, che gli costerà una convocazione in presidenza con i genitori. Come suo padre, professore di Fisica all'università, Matteo è appassionato di scienza. Ma non ha ancora scoperto il teorema che possa far tornare insieme mamma e papà. A una conferenza sente il padre pronunciare il nome di Ettore Majorana, geniale fisico italiano allievo del premio Nobel Enrico Fermi, scomparso misteriosamente dopo essersi imbarcato da Napoli su un piroscafo con un biglietto di sola andata. E proprio alla vigilia della Seconda guerra mondiale e della partecipazione di Fermi al progetto della bomba atomica... Una nuova rivelazione alla trasmissione "Chi l'ha visto?", secondo cui Majorana si sarebbe trasferito in incognito in Sud America, è l'occasione per Matteo e suo padre di compiere un viaggio insieme, in Venezuela e in Argentina, sulle tracce dello scienziato. Oscuri indizi, false piste e incontri folgoranti comporranno un rebus mozzafiato, in cui le formule segrete che davvero contano sono quelle della libertà e dei sentimenti.


RECENSIONE: 
Questo libro è una chicca, dalla penna geniale di Sara. L'autrice riesce a raccontare storie che ti arrivano al cuore. I romanzi che ha scritto per il pubblico più giovane sono opere per fare conoscere persone importanti, che hanno cambiato il corso della storia. Questa volta conosceremo un genio, volando di capitolo in capitolo, alla ricerca della felicità e di prove tangibili. I protagonisti ripercorreranno strade e indizi, saranno dei detective improvvisati in viaggio per il mondo.
E' una storia toccante, divertente e facile da capire. Ho divorato questo libro in un giorno.








Sul filo dell'acqua (Sara Rattaro)
Solferino - 144 pp. - Prezzo: € 16,00
Uscita: 8.10.2020 


TRAMA:

Chiara era in auto, bloccata dalla piena. Giulia era nel negozio dei suoi genitori, ne sono usciti vivi per miracolo. Anna era a casa, ma suo marito era fuori con i soccorritori, purtroppo. Angela non era in città e non sapeva che anche a lei quel devastante diluvio avrebbe portato via qualcosa. Dal terribile 4 novembre in cui ogni argine ha ceduto e Genova è stata travolta dall'acqua è passato un anno. La sera in cui Chiara si scontra con Anna al ristorante, e Anna deve correre via perché Giulia sta per partorire, ognuna delle protagoniste si trova davanti alle conseguenze delle proprie scelte di quei mesi, e dei propri incontri. C'è Andrea che ha perso un amico, Enea che ha rinunciato a un amore, Marco che ha consumato un addio e Carlo che ha trovato... Giulia. E il cerchio si chiude. Otto vite si rincorrono, si mescolano, si scambiano come piccoli vortici, sul filo dell'acqua. Il nuovo libro di Sara Rattaro rende omaggio a una città, Genova, e a una grande dote umana, la resilienza.


RECENSIONE:

Questo romanzo è una storia dei nostri giorni. E' un intreccio di storie, come riesce sempre a scrivere Sara. E' un insieme di sentimenti contrastanti, decisioni, eventi tragici e che nessuno può prevedere. E' una storia di salvezza, di cambiamento, di crisi e riscatto.
L'ho letto anche come omaggio al disastro avvenuto a Genova, e ai danni a cose e persone, un tangibile ricordo di quel terribile giorno. E vediamo come diversi occhi vedono quel giorno maledetto e pericoloso, in maniera differente, reagendo in modi unici.
Ho amato anche questo romanzo di Sara Rattaro. Lei sa parlare al cuore della gente, racconta temi delicati con maestria. Non dovete perdere nessuno dei suoi libri. Io aspetto con ansia il suo prossimo capolavoro.


+

giovedì 27 agosto 2020

REVIEW PARTY: La voce segreta dei ricordi (Alessia Coppola) - RECENSIONE


Ho il piacere di partecipare all'uscita del nuovo libri di Alessia Coppola

 REVIEW PARTY:



Titolo: La voce segreta dei ricordi

Autore: Alessia Coppola

Editore: Newton Compton

Pagine: 288 pp.

Uscita: 27 Agosto 2020

Prezzo: 7,92 € cartaceo copertina flessibile



TRAMA:

La musica e l'amore non si lasciano dimenticare

Ervea voleva diventare una violinista, ma dopo aver perso il fratello, anche lui musicista, ha abbandonato gli studi e ora vuole solo voltare pagina. Per questo accetta l'invito di una cugina e lascia Lecce, la sua città, per trasferirsi a Milano. Potrebbe essere un modo per cominciare una nuova vita e dimenticare finalmente un passato doloroso. La musica per non si lascia dimenticare. E infatti Ervea trova un impiego in un negozio di strumenti musicali. Il suo compito è quello di prendersi cura dei vinili nel retrobottega. Curiosando tra quei dischi, molti dei quali piuttosto datati, ne trova uno spezzato a metà. Qualcosa la spinge a chiedersi se si sia rotto per caso o se invece qualcuno lo abbia fatto intenzionalmente. Intanto la ragazza comincia ad apprezzare la sua nuova quotidianità. Il proprietario è un uomo gentile e Andrea, suo figlio, riesce persino a farle battere timidamente il cuore. Ma sarà l'amicizia con Margareth, un'anziana signora che fa spesso visita al negozio, a dare una vera e propria scossa alla sua vita: perché Margareth nasconde un segreto. E quel segreto riguarda qualcuno a cui Ervea tiene molto...


RECENSIONE:

Questa lettura è stata un bellissimo passatempo. Leggevo, avida di sapere cosa sarebbe successo. Col mio lettore ebook giravo casa con mia figlia in braccio. E' un libro che mi ha tenuto compagnia.
Leggere il nuovo libro di Alessia, mi ha aperto il cuore. Amo i suo romanzi, le sue storie d'amore e le sue ambientazioni. Io conosco i luoghi di Milano che vengono nominati, e mi sono sentita a casa.
Spesso gli scrittori non hanno mai visto i luoghi dei quali scrivono, ma Alessia è bravissima, so che Milano l'ha vista e ha saputo descriverla al meglio.
E' bellissima la scelta della protagonista violinista. E' una bella scelta, che mi ricorda mio nonno e una mia cara corrispondente diplomata in questo strumento. Ho amato il negozio di strumenti, e il forte legame di Margareth con i protagonisti.
Ogni personaggio ha forti caratteristiche personali, i dialoghi sono funzionali e molto dolci. I ricordi dolorosi e quelli belli si alternano in maniera equivalente, e sanno far battere il cuore.
I vinili del negozio mi riportano ad una piccola collezione che conosco anche io, anche se non li apprezzo quanto vorrebbe mio marito.
I risvolti finali danno un tocco magico alla fine del romanzo. Leggetelo col cuore, e non ve ne pentirete.


L'AUTRICE:

E' un'autrice, blogger e illustratrice pugliese. Artista poliedrica, ha all'attivo numerose pubblicazioni, che spaziano dalla narrativa per l'infanzia, al fantasy e alla narrativa contemporanea.

La Newton Compton ha pubblicato "Il profumo del mosto e dei ricordi", che ha ricevuto il Premio Enoletterario Vermentino, "La ragazza del faro" e "La voce segreta dei ricordi".


.

sabato 30 maggio 2020

RECENSIONE: K-12 La memoria del mondo (Swonild Ilenia Genovese)



Titolo: K-12 La memoria del mondo
Autore: Swonild Ilenia Genovese
Editore: Antipodes
Uscita: 2018
Pagine: 220 pp.
Prezzo: 14,00 €




TRAMA:
2111. Una nuova età dell''oro per il nostro pianeta, che ha sconfitto guerre, fame e povertà. Ma una nuova minaccia rende tutto effimero, e l'unica arma da brandire contro l'estinzione sarà l'intelligenza.



RECENSIONE:
Questo libro è stato una sorpresa, una scoperta e una meraviglia. Non ci sono parole per descrivere l'entusiasmo che mi ha procurato la lettura. Ero partita con l'idea che fosse ambientato nel futuro della nostra umanità, ma quello che ho letto mi ha trascinato velocemente sulle pagine, fino alla fine.
Non potevo staccare gli occhi dai capitoli, i personaggi erano tanto vividi e caratterizzati, che li ho amati fin da subito.
Ho letto questo romanzo durante la quarantena della Pandemia da Covid19, e tanto ho ritrovato di quella minaccia descritta nella trama.
E' un romanzo nel quale troviamo un'umanità che ha sconfitto malattie e tanti altri mali, che vive in pace, felice, e che ha dei Robot in casa che li aiutano in tutto. Ma qualcosa distruggerà ogni certezza, e la bella vita di tutti i giorni subirà una svolta epocale.
Non ci sarà più l'umanità come la conoscono ogni giorno, vengono a galla le debolezze sopite delle persone, le paure, l'incertezza.
E' un romanzo che aiuta a meditare sulla nostra attuale umanità, e sulla nostra vita di tutti i giorni. E' una lettura emozionante, che ti tiene con il fiato sospeso, nella quale si cerca di capire come l'autrice risolverà i problemi che i protagonisti incontreranno.
E' un libro che ci racconta un futuro credibile e positivo. E che ci fa sognare un futuro migliore anche per tutti noi.
Ve lo consiglio, perché è una meraviglia.





L'AUTRICE:

Swonild Ilenia Genovese (Palermo, 1977) è scrittrice, disegnatrice, illustratrice, fotografa.
La passione per la scrittura e per l’illustrazione emerge in lei precocemente: a tredici anni scrive la sua prima favola “Bambocciolo” e a diciassette anni il suo primo romanzo breve “La valle delle fiamme danzanti”.
Mentre prosegue gli studi, è dottoressa in Scienze Biologiche e svolge un periodo di ricerca nel Regno Unito edin seguito in Italia continuando a coltivare la sua passione per la scrittura ed il disegno.
Dal 2011 inizia a pubblicare il ciclo di romanzi de “Le leggende di AcquaBosco”: “La leggenda del Barone Scomparso”, “Il sorriso di Io”, “Ralmarla”, “ Alba d’Inverno” e “Corinna nei campi”. Pubblica inoltre un romanzo ispirato alla sua giovinezza “Il ragazzo che disegnava i corvi”.
Nel 2011 pubblica anche il libro illustrato per adulti “Le Fate di AcquaBosco” che è stato tradotto anche in lingua inglese e tedesca.
Autrice duttile, pubblica anche una raccolta di brevi racconti dell’orrore, “Il crepuscolo interiore”, un libro illustrato per bambini “Peggy”, tradotto anche in lingua inglese, ed il racconto breve “Lily e i disegni da Mangiare”, realizzato in collaborazione con G. Catalano.
Fanno da sfondo ai suoi racconti abitati da esseri fatati, paesaggi vividi in cui gli elementi della natura, acqua, aria, terra e fuoco, diventano anch’essi personaggi, in una scrittura che mescola le suggestioni fantastiche con la forza degli elementi.
Le campagne assolate, le impervie scogliere, l’acqua cristallina del mare, il paesaggio del vulcano Etna diventano quindi protagonisti in un mondo dove reale e fantastico sfumano l’uno nell’altro.
Con il suo primo romanzo di fantascienza, “K-12 la memoria del mondo”, l’autrice conferma la sua bravura nel sapere esplorare nuovi generi con immutato entusiasmo e rinnova la sua abilità nel coinvolgere il lettore con temi ricchi di fantasia, sempre nuovi ed originali.
Swonild vive nella sua città natale con la sua famiglia ed i suoi amati gatti.



Dalle parole dell'autrice:
“K-12 la memoria del mondo” è un romanzo di fantascienza che ho pensato e scritto con l’intento di portare speranza in un mondo nel quale troppo spesso la tecnologia e l’avanzamento scientifico vengono vissuti con diffidenza e in alcuni casi persino rifiutati ed osteggiati. 
Ho scritto questo romanzo con entusiasmo perché credo nel genio umano e vedo in esso la nostra più grande risorsa.
Ogni nostra azione porta dei cambiamenti nel mondo e in questa costruzione fantastica ho voluto mostrare proprio una possibile evoluzione della nostra società, giorno dopo giorno sempre più legata al mondo dell’informatica, delle macchine e delle biotecnologie.
La vita ci presenta ostacoli e difficoltà che sta a noi affrontare al meglio delle nostre possibilità, tra questi indubbiamente le malattie e la morte rappresentano scogli contro cui ogni giorno ci andiamo ad infrangere.
Da biologa ho voluto creare una costruzione verosimile, in cui i lettori potessero immedesimarsi nei protagonisti del romanzo e con loro vivere e sentire tutto il peso delle difficoltà della vita, lo scontrarsi con la malattia e l’affrontare la morte, ma anche suggerire al lettore un finale diverso al nostro inevitabile epilogo, un finale intrecciato alla scienza e al sapere che abbiamo guadagnato.
Ho dedicato questo libro a mio figlio, augurandogli che il mondo dove si troverà a vivere sia un posto migliore di quello in cui viviamo oggi, e perché credo che le generazioni future debbano considerare le nuove tecnologie delle potenti e preziose alleate e non delle nemiche.
Nonostante sia dedicato a mio figlio, ho scritto però questa storia pensando a mio padre, ispirandomi alla sua mente brillante e votata al futuro che da sempre mi ha instradato verso il sapere e le scienze con gioia e fiducia mostrandomi quanto di più bello esse avessero da offrire.
A quasi ottant’anni, mio padre non ha mai avuto paura del cambiamento né si è mai tirato indietro innanzi all’innovazione, anzi, è stato un pioniere, sperimentando ed incuriosendosi, spesso prima di chi era molto più giovane di lui.
Da bambina lo ricordo leggere con trasporto la collana Urania, appassionarsi ai primi computer, studiare il linguaggio macchina, comprare i primi giocattoli elettronici e molto altro... credo sia stato il primo della sua generazione ad avere avuto in mano un telefono cellulare e ad essersi entusiasmato per le infinite possibilità che esso offriva e rappresentava.
Vorrei che molte più persone oggi mostrassero lo stesso entusiasmo che lui ha sempre dimostrato per il sapere e la conoscenza, dando fiducia alla parte più bella dell’essere umano: il suo genio creativo.
“K 12 la memoria del mondo” vuole essere un inno alla speranza e al futuro, un futuro luminoso, pulito, strettamente intrecciato con quelli che io credo fermamente essere i due pilastri della nostra esistenza: la natura e la scienza.



Swonild Ilenia Genovese



"Terzo classificato - prosa edita" e "Menzione speciale" al Concorso Artistico Letterario "IMPAVIDARTE - la biennale della cultura 2018/2019".


2018- ISBN 978-88-99751-29-6 - brossura - pp. 220

.

lunedì 25 maggio 2020

REVIEW PARTY: Falce (di Neal Shusterman)

Con questo post partecipo al Review Party di questa nuova uscita Mondadori: Falce.

Questo libro è il primo capitolo di una trilogia. Un bel romanzo distopico, ambientato in una società perfetta. Ma ogni cosa di questo genere ha le sue ombre, i suoi angoli oscuri.
Scoprirete grandi cose in questo libro scorrevole e ipnotico.



Titolo: Falce #1
Autore: Neal Shusterman
Editore: Mondadori
Uscita: 19/05/2020
Pagine: 360 pp.
Prezzo: 20,00 €


Trama:
Un mondo senza fame, senza guerre, senza povertà, senza malattie. Un mondo senza morte. Un mondo in cui l'umanità è riuscita a sconfiggere i suoi incubi peggiori.
A occuparsi di tutte le necessità della razza umana è il Thunderhead, un'immensa, onnisciente e onnipotente intelligenza artificiale. Il Thunderhead non sbaglia mai, e soprattutto non ha sentimenti, né rimorsi, né rimpianti. Quello in cui vivono i due adolescenti Citra Terranova e Rowan Damisch è davvero un mondo perfetto.
O così appare. Se nessuno muore più, infatti, tenere la pressione demografica sotto controllo diventa un vincolo ineluttabile. Anche l'efficienza del Thunderhead ha dei limiti e non può provvedere alle esigenze di una popolazione in continua crescita. Per questo ogni anno un certo numero di persone deve essere "spigolato".
In termini meno poetici: ucciso. Il delicato quanto cruciale incarico è affidato alle cosiddette falci, le uniche a poter decidere quali vite devono finire. Quando la Compagnia delle falci decide di reclutare nuovi membri, il Venerando Maestro Faraday sceglie come apprendisti proprio Citra e Rowan. Schietti, coraggiosi, onesti, i due ragazzi non ne vogliono sapere di diventare degli assassini. E questo fa di loro delle falci potenzialmente perfette.





recensione:
Questo libro è un fantasy-distopico-avventura, e chi più ne ha, più ne metta. E' un libro stupendo, dove questa nuova società immortale ti affascinerà e ti porterà lontano con sé.
La storia è un crogiolo di vecchio e nuovo mondo, di nuove tecnologie, vecchi rancori, emozioni contrastanti, e tante svolte narrative.
Ho iniziato con fatica, ma dopo le prime pagine ho iniziato a mangiarmi i capitoli. Troviamo una storia di competizione, di alti ideali minati dalla cupidigia di poche persone. Un'avventura fuori dal comune, con un pizzico di sentimenti, e tanta moralità che combatte l'immoralità.
La paura della gente verso le falci è del tutto capibile, ma questa "organizzazione" è necessaria in una società perfetta come quella nella quale vivono i due protagonisti.
Ma sarà poi davvero perfetta come tutti dicono? oppure la natura umana tenderà a prevalere, anche in un gruppo elitario come quello delle Falci?
La paura va di pari passo con la compassione, ma anche con l'ambizione e l'arroganza di certe figure. Una trilogia da non lasciarsi scappare, e da godersi tutta d'un fiato.







L'autore:
Neal Shusterman (Brooklyn, 12 Novembre 1972) è uno scrittore e sceneggiatore statunitense. Vive e lavora in California. Ha studiato all'American School Foundation di Città del Messico, prima di ottenere un B.A. all'Università della California, Irvine nel 1985.
Autore molto prolifico, a partire dall'esordio nel 1989 con il romanzo Dissidents, ha publicato più di 50 opere, principalmente dedicate ai ragazzi. Ha spaziato dall'horror, al giallo e alla fantascienza.

Biografia e Opere: Link







martedì 28 aprile 2020

RECENSIONE: Lettere dai frammenti dell'anima (Natasa Cvijanovic)



Titolo: Lettere dai frammenti dell'anima
Autore: Natasa Cvijanovic
Editore: QuduLibri
Prezzo: 15,00 €
Uscita: 29 Novembre 2019
Pagine: 208 pp.



Recensione:
Questo libro l'ho adorato fin da subito. E' una storia toccante, una vita spezzata che deve riuscire a reagire alle tragedie e rinascere, più forte di prima.
Mi sono immedesimata molto nella protagonista, ma non per le sue esperienze di vita, ma per la forza, la resilienza, la ricerca di una felicità e una pace interiore.
Ci ho visto alcune esperienze personali riversate su carta. Ho apprezzato che la corrispondenza della protagonista con le amiche di penna sia stata riportata con lettere scritte a mano. Non il solito carattere di scrittura del computer, ma il semplice corsivo, differente da persona a persona.
E' un tocco insolito e meraviglioso, degno di un romanzo dove la corrispondenza epistolare la fa da padrona.
La storia di Helene è travagliata, ma le lettere l'aiutano ad aprirsi, ad analizzare la sua vita, a farsi aiutare e a rilassarsi. Questo libro è un inno alla corrispondenza, al tornare alle nostre origini, alla bellezza di aspettare il postino, all'emozione di aprire una missiva.
Tutte cose che abbiamo perso in questo secolo, grazie e per colpa di una tecnologia sempre più avanzata e invadente.
Non ho nulla contro la tecnologia, la uso e mi piace. Ma tornare a scrivere, come ho fatto anche io, lettere e cartoline, mi riporta alla mia infanzia, e può aiutare le nuove generazioni digitali a fare un tuffo nel nostro passato, e scoprire emozioni a loro sconosciute.
Da leggere e gustare.






Un grande grazie va all'autrice, grande scrittrice nonché mia corrispondente. Persona forte, sensibile, dai mille interessi. Mi sento molto legata a lei.
Grazie Nataša Cvijanović













Video-presentazione