Amazon+clickBank

sabato 16 febbraio 2019

OSPITA UN BLOG: con noi "Buona lettura"

                         Ospita un Blog


I blog letterari che popolano la rete sono tanti, e crescono in maniera esponenziale, aggiungendosi a quelli più storici, consolidati e accreditati.
E' per questo motivo che ho deciso di dedicare un po' di tempo ai blogger, con una breve intervista, per soddisfare qualche piccola curiosità...

Spero che questa nuova rubrica mi piaccia, e vi tenga compagnia.





Accomodiamoci nel "salotto virtuale" e diamo vita ad una nuova ed "emozionante" intervista. Siamo insieme a Ilaria, del Blog "Buona Lettura"

    1. Raccontaci dei tuoi progetti e di come hai cominciato.
    Prima di tutto voglio ringraziarti per avermi accolta nel tuo blog con questa intervista. Ne sono molto felice!
    Mi presento: mi chiamo Ilaria Vecchietti e il mio blog Buona lettura è nato il 1° giugno 2016 a seguito della pubblicazione del mio primo romanzo “L’Imperatrice della Tredicesima Terra”.
    Buona lettura non è nato solo per pubblicizzare i miei lavori, ma anche per recensire i libri che leggo, poi con il tempo ho incominciato a collaborare con case editrici e autori per segnalare le nuove uscite o eventi, sempre in tema di libri.
    Con il tempo sto aggiungendo sempre più novità, come da ultimo le interviste ai blogger e agli autori, e spero che il mio blog possa crescere sempre di più, creando nuove collaborazioni e amicizie.
    2. Hai dei generi di preferenza e altri che proprio non leggi?
    Non mi lascio influenzare tanto dal genere, in generale leggo un po’ di tutto. Se devo scegliere però il mio genere preferito è il fantasy, in tutte le sue sfumature. Ciò che leggo di meno sono i rosa e gli erotici.

    3. In un mondo in cui tutti scrivono, ma pochi leggono, immaginiamo arrivino molti libri da recensire, o comunque tante richieste in tal senso. Operi una selezione, o dici di sì a tutti?
    Hai ragione, sono molte le richieste di recensioni che mi arrivano e proprio per questo e per il poco tempo a disposizione (perché oltre che a leggere sono a mia volta una scrittrice, quindi devo dedicare tempo anche al mio lavoro, più tutti i vari impegni che ognuno ha normalmente il tempo che rimane è poco) chiedo sempre agli autori se possono aspettare. Se per loro non è un problema aspettare mesi per una recensione allora accetto, altrimenti mi limito a segnalare il loro libro.

    4. Cosa cambieresti nel tuo ultimo anno di blogging?
    Sinceramente nulla, è andato molto bene così J

    5. Come ti organizzi? la tua web-routine mattiniera inizia da...
    I miei post sono tutti programmati ed escono alla mattina (alle 9.30 per le recensioni e alle 10 per tutti gli altri post). Nel pomeriggio poi con calma li condivido nei social che utilizzo, quindi sulla mia pagina Facebook e sempre su Facebook su altre pagine e gruppi che frequento, poi su Twitter e su Gplus. Le recensioni infine le pubblico anche su Amazon e Goodreads.
    Settimanalmente seguo una sorta di programmazione, anche se a volte la modifico per varie esigenze. Il lunedì (e talvolta il giovedì) pubblico una recensione, invece gli altri giorni tutti gli altri post. Adesso con le nuove rubriche delle interviste il giovedì pubblicherò le interviste ai blogger e in genere il martedì quella agli autori. Al venerdì a volte partecipo con altri blogger alla rubrica “5 cose che…”. La domenica invece il blog si riposa J

    6. Ti ricordi il tuo post che ha generato più reazioni?
    Con precisione non lo ricordo, ma credo che sia stato uno tra quelli della rubrica “5 cose che…”

    7. Indicaci una buona fonte di immagini da utilizzare nei nostri post.
    Io uso il sito https://pixabay.com/it/ dove ne trovo moltissime.
    Per il mio blog ne uso davvero tante perché mi piace fare collage con le immagini scaricate e le frasi tratte dai libri che recensisco, le quali poi pubblico sul blog e sui social, quindi sono sempre alla ricerca di immagini nuove e questo sito ne offre tante libere dal copyright.

    8. Fai uso della pubblicazione programmata? L'orario di pubblicazione incide sulla resa dei tuoi post?
    Come ho già detto prima i miei post sono tutti programmati.
    Prima di aprire il blog avevo letto diversi articoli su come funzionassero, come si gestisce e tutto quanto riguarda un blog. Ricordo di aver letto anche un articolo proprio in funzione all’orario di pubblicazione dei post, nel quale si diceva che l’orario preferibile è proprio alla mattina, per questo motivo li pubblico alla mattina. Sinceramente non ho mai provato a pubblicarli a un altro orario, quindi non saprei se abbiano un risultato diverso.

    9. Le donazioni ad un blog funzionano ancora?
    A questa domanda non so rispondere. Ultimamente ho visto qualche blog che con un Widget chiede donazioni e volevo appunto informarmi su come funzionasse.

    10. Hai mai scritto articoli a pagamento? Raccontaci la tua esperienza.
    No, non ho mai scritto articoli a pagamento, soprattutto perché sono autori emergenti a chiedermi una recensione e quindi non mi sembra opportuno, so bene quanto sia difficile farsi conoscere nell’ambiente, anche solo per vendere qualche copia del proprio libro.

    11. L'ultimo post che hai scritto sul tuo blog prima di questa intervista.
    E Il primo post che scriverai sul tuo blog dopo questa intervista.
    La recensione per il romanzo “Un principe per Agla” di Diletta Nicastro. &
    La recensione per il racconto “Complice la neve” di Artemide Waleys

    12. Una Widget che non deve mai mancare nella tua sidebar.
    I collegamenti ai social network.

    13. Vuoi raccontarci qualcosa di te? I tuoi libri preferiti, cosa fai nella vita reale? Hobby? Sport? Animali?
    Ho 30 anni e vivo in provincia di Vercelli. Sono laureata in Scienze dell’Amministrazione e Consulenza del Lavoro.
    Se devo scegliere un solo libro preferito, scelgo “Il Signore degli Anelli” di J.R.R. Tolkien, ma sono tanti quelli che ho amato negli anni.
    Non pratico sport, ma mi piace molto guardare il calcio, il ciclismo e la ginnastica artistica.
    Amo gli animali! E ho dei canarini e delle cocorite.
    I miei hobby in assoluto sono appunto leggere e scrivere. Sin da piccola mi piace leggere, invece la passione della scrittura è molto più recente, è cominciata circa dieci anni fa. Un giorno mi sono messa a computer e ho iniziato a scrivere una storia… e da lì non mi sono più fermata.
    Al momento ho pubblicato due romanzi fantasy autoconclusivi: “L’Imperatrice della Tredicesima Terra” e “L’Isola dei Demoni” (vi lascio il link al mio blog se volete scoprire più informazioni e troverete anche le varie recensioni: https://unabuonalettura.blogspot.com/p/limperatrice-della-tredicesima-terra.html).
    Con l’autrice Claudia Piano (scrittrice che vanta già diversi romanzi e racconti) ho collaborato a due racconti che fanno parte delle sue raccolte di racconti: “Un giorno ad Armonia” e “Un giorno ad Armonia Vol.2” (anche per scoprire questi racconti trovate le informazioni al link sopra citato).
    Sto cercando di fare della scrittura il mio lavoro, anche se è difficile, ma ci spero sempre e mi piacerebbe lavorare anche per qualche casa editrice, magari come editor o correttore di bozze.
    Grazie tanto Alessia per questa bella intervista, mi sono divertita molto a rispondere e spero che sia di gradimento anche ai tuoi lettori.
    Un abbraccio a tutti… e Buona lettura!

                                                       

    Un Grazie immenso a te e alla tua pazienza
    nel rispondere alle mie domande

    E' stato bellissimo averti come Ospite
    in questa nuova Rubrica.

    Vi aspetto alla prossima intervista !!!

    ---
    Ecco i libri di Ilaria

     


    mercoledì 13 febbraio 2019

    RECENSIONE: Biancaneve e Rosarossa (Emily Winfield Martin)


    Titolo: Biancaneve e Rosarossa
    Autore: Emily Winfield Martin
    Editore: Mondadori
    Pagine: 221 pp.
    Uscita: 30/10/2018
    Prezzo: 17,00 €



    TRAMA:
    C'erano una volta due sorelle, diverse come il sole e la luna. Biancaneve aveva candidi capelli e un carattere indomito e vivace. Rosarossa, d'indole più pacata, aveva il viso incorniciato da fili di seta nera. Un tempo vivevano in una grande casa, con uno stuolo di servitori e stupendi giardini. Un tempo avevano due genitori che le amavano sopra ogni cosa. Finché il padre scomparve e furono costrette a trasferirsi in una casetta nei boschi. Dapprima timorose di addentrarsi nella foresta che ha inghiottito il loro padre, Biancaneve e Rosarossa saranno vinte infine dalla curiosità e stringeranno amicizia con Ivo, un ragazzino che coltiva funghi sottoterra, e con un orso ferito. Ma la foresta nasconde anche lupi, banditi e la Minaccia dei Boschi, le creature che si dice portino via le persone. Che celi anche la chiave per ritrovare l'amato padre? Una rivisitazione illustrata di una delle fiabe meno note dei fratelli Grimm.
    Età di lettura: da 10 anni.



    RECENSIONE:
    Questo libro l'ho visto tante volte in libreria, e la copertina mi ha sempre affascinata. Dopo che l'ho finito, ho scoperto che l'autrice ha scritto e illustrato il proprio libro, e potete vedere il suo Portfolio di disegni sul sito sotto, nella biografia che vi ho riportato dal libro.
    E' una storia che ripercorre la storia dei fratelli Grimm, che ci fa conoscere due sorelle che erano ricche e poi si trasferiscono nel bosco. Che avevano un padre, che poi scompare misteriosamente nel bosco, che nel bosco hanno tante avventure e conoscono amici e banditi, un piccolo nano e grandi animali dal cuore gentile.
    E' una fiaba rivisitata, di una dolcezza speciale. Le due sorelle hanno quasi la stessa età, ma sono così diverse nella fisionomia e nel carattere, ma solo insieme potranno risolvere il mistero del bosco, e capire cosa sia successo alle tante persone scomparse.
    E' un'avventura continua, una piccola scoperta di sé ogni giorno, una crescita personale e la consapevolezza di poter contare sulla famiglia e gli amici.
    Le due bimbe tengono stretto il sogno di poter riabbracciare un giorno il padre, e capiscono di dover proteggere loro stesse, l'amico Ivo, la vecchia della biblioteca, gli animali tutti da un grande pericolo che si aggira tra gli alberi.
    La scrittura è molto scorrevole, ed è meraviglioso leggere tra i bellissimi disegni che ornano le pagine. L'edizione con copertina rigida che ho tra le mani, pesa come un macigno, grazie alla carta molto più spessa e patinata.
    E' un gran bel libro, una piccola meraviglia da avere nella propria biblioteca privata.


                                                           



    L'AUTRICE:
    Emily è un'artista e un'illustratrice americana di libri per bambini. Vive a Portland, in Oregon, circondata da alberi giganti, e si dedica alle sue opere in un piccolo studio, pieno di giocattoli d'antiquariato e libri antichi.
    Collezionista e appassionata di fiabe, è da sempre affascinata e ossessionata dalla storia di Biancaneve e Rosarossa, dei fratelli Grimm.
    Ecco il LINK del suo sito.



    “Scrivere mi piace partecipa al Programma Affiliazione di Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it"

    domenica 10 febbraio 2019

    RECENSIONE: Doll Bones, la bambola di ossa (Holly Black)


    Titolo: Doll Bone - la bambola di ossa
    Autore: Holly Black
    Editore: Mondadori
    Uscita: 2015
    Pagine: 224 pp.
    Prezzo: 10,50 €




    Trama:
    A dodici anni, Zach passa i pomeriggi a inventare storie con le sue due migliori amiche, Poppy e Alice: i tre hanno affidato il dominio del loro regno immaginario all'enigmatica Regina, una bambola di porcellana così perfetta da sembrare viva. Un brutto giorno il padre affronta Zach intimandogli di crescere e di cominciare a interessarsi a cose "da grandi". Il mondo di Zach sembra andare in frantumi, finché una notte la Regina compare in sogno a Poppy, rivelandole di essere stata una bambina in carne e ossa di nome Eleanor, le cui ceneri si trovano ora all'interno della bambola; Eleanor non avrà pace finché non sarà seppellita nella sua tomba, in una lontana cittadina dall'altra parte degli Stati Uniti.
    I tre ragazzi partono nel cuore della notte, dormendo sotto le stelle, accampandosi nei cimiteri, incontrando bizzarri personaggi che parlano alla bambola scambiandola per una bambina vera, in un viaggio che cambierà per sempre le loro esistenze.
    «Un libro perfetto per i giovani lettori: una storia profonda, bizzarra e avvincente, che a volte intenerisce e a volte strazia.»


    Recensione:
    Ho A-D-O-R-A-T-O questo romanzo. Erano anni che volevo leggerlo, forse fin da quando è uscito.
    La storia è ambientata nei giorni nostri, quando tre ragazzi che giocano con storie e bambole, non vogliono crescere e lasciare simili balocchi.
    Ma la vita continua, e alcuni avvenimenti li fanno partire per un'avventura mozzafiato, una spedizione guidata da un fantasma.
    Scoprono che nella loro Regina, una bambola di fine porcellana, ci sono le ceneri e le ossa sminuzzate di una bambina, morta tanto tempo prima.
    In un romanzo dalle sfumature sovrannaturali, mi sono trovata a vivere un'avventura particolare e avvincente, un viaggio strampalato, non organizzato, pieno di insidie, per attraversare il paese e raggiungere una città lontana.
    La scrittura mi ha talmente assorbito, che ho finito la lettura in pochi giorni. Ho adorato tutto. I personaggi sono perfetti, nelle loro insicurezze della crescita, nel loro rifiuto di cambiare e diventare grandi, nel loro aggrapparsi ai giochi di bambini, nel loro voler continuare a tenere viva la passione nel raccontare storie.
    Chissà che un giorno quei tre bimbi diventino famosi scrittori, dalla fantasia inarrestabile.
    Una storia di crescita, di amicizia messa alla prova, di misteri inafferrabili e da leggere assolutamente.


                                                           


    L'Autrice:
    Holly Black è autrice di molti romanzi fantasy per bambini e ragazzi. È nata il 10 novembre 1971, è cresciuta nel New Jersey e ha sempre amato leggere, fin da bambina. Ha collaborato con l’autore e amico Tony DiTerlizzi alla scrittura de Le Cronache di Spiderwick e con Cassandra Clare per la serie di Magisterium; inoltre, ha scritto una serie di graphic novel finalista all’Eisner Award, I buoni vicini. I suoi romanzi hanno sempre trovato il favore della critica e il suo libro Doll Bones ha vinto il Newbery Honor e il Mythopoeic Award. L’ultimo romanzo per giovani adulti, Nel profondo della foresta, segna il suo ritorno alla letteratura dalle atmosfere fiabesche. Holly vive in Massachussetts con il marito Theo e il figlio Sebastian in una casa con una biblioteca segreta.
    Bibliografia sinteticaLe Cronache di Spiderwick, con Tony DiTerlizzi, Mondadori (trad. M. Bastanzetti)
    Magisterium. La serie, con Cassandra Clare, Mondadori (trad. B. Masini, E. Carigliana e S. A. Cresti)
    I buoni vicini. La serie, Rizzoli Lizard (trad. C. Manzolelli)
    I segreti di Coldtown, Mondadori (trad. E. Costantino)
    Doll Bones, Mondadori (trad. G. Iacobaci)
    Nel profondo della foresta, Mondadori (trad. F. Novajra)

    "Scrivere mi piace partecipa al Programma Affiliazione di Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it"

    mercoledì 6 febbraio 2019

    RECENSIONE: Ossian e Grace (Alessandro Gatti)


    Titolo: Ossian e Grace
    Autore: Alessandro Gatti
    Editore: Mondadori
    Uscita: 2015
    Pagine: 180 pp.
    Prezzo: 17,00 €




    Trama:
    Edimburgo, 1876. Sulle esili spalle di Ossian Gilmore grava un peso immenso: quello di essere l'unico sopravvissuto al terribile incendio che ha ucciso i suoi genitori e l'amata sorella Grace.

    Nonostante il ragazzo abbia trovato dimora presso il burbero zio Edward, e tormentato da ripetuti incubi. Ogni notte, gli occhi d'ambra di un feroce mastino lo scrutano dagli oscuri vicoli della citta… e una domanda affilata rende il risveglio piu amaro: si e trattato di un incidente o qualcuno ha ucciso volontariamente la famiglia Gilmore?

    Quando Ossian trova nei resti carbonizzati della propria vecchia casa il frammento di uno specchio appartenuto alla sorella, le indagini prendono un corso inaspettato: attraverso lo specchio, infatti, Grace appare a Ossian e gli parla…


    Recensione:
    Questo libro mi ha totalmente assorbito, e non mi sono accorta di averlo letto in un paio di giorni soltanto. E' una storia intrisa di avventura, spiriti, poteri sovrannaturali, sogni premonitori e l'affetto della famiglia.
    L'amore che lega i due fratelli Ossian e Grace è talmente forte che nulla li può separare, nemmeno la morte. Così si trovano in uno specchio, appena tra i sogni e il dormiveglia.
    E da questo primo incontro fortuito, nasce un'avventura di intrighi e assassini, con una finale per nulla scontato.
    E' un romanzo dai toni dark, ambientato in una Edimburgo di fine Ottocento. E i pochi personaggi presenti sono perfetti, ognuno nel proprio ruolo.
    La lettura è scorrevole, leggera, senza tralasciare però ad un filo di ansia per la sorte dei protagonisti. E' stata una bellissima lettura, che volevo fare da tanto, troppo tempo.


                                                           


    L'Autore:
    Alessandro Gatti è nato nel 1975 e vive tra Torino e il Monferrato. Ha già scritto libri per ragazzi a quattro mani con l'amico Pierdomenico Baccalario. Studia filosofia da un sacco di tempo, ma tra poco (forse) "addottora".




    "Scrivere mi piace partecipa al Programma Affiliazione di Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it"

    domenica 3 febbraio 2019

    RECENSIONE: Wildwood 3 - Imperium (Meloy-Ellis)


    Titolo: Imperium
    Saga: Wildwood 3
    Autore: Meloy-Ellis
    Editore: Salani
    Pagine: 617 pp.
    Uscita: 04/02/2014
    Prezzo: 18,90 €





    Trama:
    La terra magica di Wildwood è in pericolo: soltanto la forza e il coraggio di Prue e dei suoi amici la possono salvare...
    Bentornati nel fantastico e incredibile mondo di Wildwood, dove l’incanto della fiaba si unisce alla forza dell’avventura; dove uomini, animali e piante vivono in una fusione indissolubile; dove il male e il bene si uniscono e si confondono; dove i ragazzi imparano a superare le proprie paure con la forza dell’amicizia e del rispetto reciproco. Ma grandi e terribili avvenimenti si profilano all'orizzonte.
    Zita, Regina di Maggio della Festa di Primavera di Bosco Sud, sta per scoprire che risvegliare gli spiriti malevoli può essere molto pericoloso... 
    Prue deve di nuovo lasciare la sua famiglia per una nuova, eroica e disperata missione insieme a Esben, coraggioso orso parlante, mentre un gruppo di orfani si organizza per liberare i propri amici imprigionati nel Posto Dimenticato... 
    Saranno necessari coraggio e astuzia, amicizia e lealtà, per riportare l’ordine nel caos, fino all'ultimo, inaspettato colpo di scena.
    Con questo epico romanzo che conferma lo straordinario talento del suo autore, si conclude la travolgente saga fantasy che ha conquistato i lettori di tutte le età, è stata tradotta in quindici lingue e ha raggiunto i vertici delle classifiche dei best-seller per ragazzi del New York Times.


    Recensione:
    Finita la saga, finito anche l'ultimo libro. Devo dire che mi è piaciuta, molto. Il mondo che l'autore ha creato non è prettamente un fantasy, ma in fondo lo è.
    Questi libri li avevo presi grazie al suggerimento di mio marito, e ho fatto bene a comprarli. Leggere questa saga fuori dal comune mi ha portata in mondi sconosciuti e molto avvincenti.
    La landa impenetrabile ha nascosto segreti e avventure agli occhi degli umani che lì vicino ci vivono. La landa accoglierà anche dei bimbi impensabili, e tutti (buoni e cattivi) cercheranno i due costruttori esiliati. Anche in questo libro le avventure si intrecciano, nuovi vecchi cattivi torneranno a conquistare il mondo, e non si accontenteranno della Landa.
    Un guazzabuglio di missioni, una setta minacciosa e il Deserto industriale faranno da cornice ad un finale con battaglie e vincitori.
    Questa trilogia poteva dare di più, e qualche volta ho visto il ritmo rallentare, ma in fondo mi è piaciuta.


                                                         


    L'Autore:
    Colin Meloy una volta scrisse a Ray Bradbury una lettera, specificando di essere uno scrittore come lui. Aveva dieci anni. Poi Colin è diventato cantante e autore degli originalissimi testi della band americana The Decemberists. La saga di Wildwood è il suo debutto nella narrativa.




    “Scrivere mi piace partecipa al Programma Affiliazione di Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it"

    mercoledì 30 gennaio 2019

    RECENSIONE: La scrittrice più famosa del mondo (Nicoletta Gramantieri)


    Titolo: La scrittrice più famosa del mondo

    1. Il libro di Verena (pp. 144 - Uscita: 2017 - Prezzo: 12,90 €)
    Elide ha un amore per le parole sconfinato come il mare, che attraversa in barca a vela da quando aveva sei anni: allora era l'estate in cui la mamma era una scrittrice famosa, l'amicizia con Delia sembrava non dover finire mai e tutto era perfetto.
    Cinque anni dopo, però, la mam- ma non riesce più a iniziare un nuovo romanzo e Delia ha tre nuove amiche. Per timore di perderla, Elide decide di dedicarle la storia più bella che sia mai stata scritta. Una storia destinata a cambiare per sempre la sua vita.
    2. Il libro di Elide (pp. 144 - Uscita: 2017 - Prezzo: 12,90 €)
    Dopo aver conquistato migliaia di lettori sul sito Webplot, Verena Moomin sta per pubblicare il romanzo che l'ha resa famosa: nessuno sospetterebbe che dietro il misterioso pseudonimo si nasconda una scrittrice di undici anni, Elide.
    Per lei è sempre più difficile mantenere il segreto: ora che è esplosa l'estate la sua vita è ulteriormente complicata dall'arrivo di Lupo, il ragazzo con la chitarra, e da un sorprendente caso letterario, Carlotta Volpe.
    Elide scriverà con lei il suo nuovo romanzo, ma non sa che l'aspetta un'incredibile rivelazione.

    Autrice: Nicoletta Gramantieri
    Editore: Mondadori



    Recensione:
    Il secondo libro lo avevo trovato per caso al Libraccio, e mi era piaciuta la trama, però mi mancava sempre il primo, finché non me lo sono comprato alla Mondadori, con altre cose.
    Ho iniziato così un viaggio nelle avventure di Elide, del suo scrivere, ovunque e ad ogni ora del giorno. Io amo i libri che parlano di scrittori, e anche i libri per ragazzi. Quindi questi due romanzi mi hanno appassionata tantissimo.
    E' una lettura scorrevole e velocissima. Ho divorato tutte le pagine, stando su a leggere fino a tardi, e non mi succedeva da un bel po'. Vorrei tanto avere la fervida immaginazione di Elide, e mettermi a scrivere con tutta una bella trama già a posto nella testa.
    Che invidia. Un grande complimenti all'autrice che mi ha fatto sognare di essere anche Verena.


                                                   


    L'Autrice:
    L'autrice è responsabile della Biblioteca Salaborsa ragazzi di Bologna. Si occupa di laboratori di promozioni alla lettura rivolti alle scuole e tiene corsi di formazione per insegnanti e bibliotecari relativi alla lettura e alla letteratura per bambini e ragazzi.



    "Scrivere mi piace partecipa al Programma Affiliazione di Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it"

    domenica 27 gennaio 2019

    RECENSIONE: Misteriosa - Olga di carta 3 (Elisabetta Gnone)


    Titolo: Misteriosa
    Saga: Olga di carta 3
    Autore: Elisabetta Gnone
    Editore: Salani
    Pagine: 192 p.
    Uscita: 28 Ottobre 2018
    Prezzo: 14,90 €





    Trama:
    Cosa significa diventare grandi? E come si fa? «Crescere eÌ€ una faccenda complicata» direbbe il professor DebriÌ€s, e Olga lo sa bene: per rassicurare una giovane amica, che di crescere non vuole sentire parlare, le racconta la storia di una bambina a cui i vestiti stavano sempre troppo grandi, anche se l’etichetta riportava la sua età, o la sua taglia, e che saltava nei disegni per fuggire dalla realtà.
    La storia di Misteriosa eÌ€ la storia di chi fatica a trovare il proprio posto nel mondo, fugge da responsabilità e doveri, incapace di assumersene il carico, e combatte strenuamente per restare fanciullo. EÌ€ anche, peroÌ€, la storia di una bambina che non si arrende. Una storia che farà ridere, pensare e spalancare gli occhi per lo stupore; e che rassicurerà Olga, i suoi amici e i lettori di tutte le età su un punto, che eÌ€ certo: per diventare splendidi adulti occorre restare un po’ bambini.



    Recensione:
    Olga, la fragile forte Olga, che racconta storie a chi la vuoi ascoltare.
    Il secondo romanzo non lo avevo apprezzato, ma questo terzo capitolo mi ha riappassionata. La casa editrice mi ha inviato un volume promozionale con tanto di segnalibri, così mi sono messa a leggere.
    E Olga ha raccontato di una bambina che sapeva saltare in altri mondi, nella fantasia, per sfuggire alla realtà.
    Ma questo ci insegna a non vivere sempre nel mondo dei sogni, ci dice quanto sia difficile per i bambini imparare a vivere nel mondo reale, ma con l'aiuto giusto tutto si riesce a fare.
    Olga vuole insegnare a sognare, continuando a farlo anche da adulti, ma imparando anche a stare nel mondo vero con tutte le sue cose belle e le sue responsabilità.
    Olga e i suoi amici si trovano a scalare la montagna, per fare una bella passeggiata, e con una nuova amica che però è una viziata rompiscatole piena di divieti.
    Ma nel percorso inizia un grande temporale e i ragazzi si rifugiano in alcune grotte e poi in una malga  sui monti, cade una frana e alla fine riusciranno a scendere di nuovo al villaggio.
    Ma tutte queste avventure, insieme a quelle della storia raccontata da Olga, insegneranno loro molto.
    Anche questa volta la Gnone ha sfornato un bel racconto, anche se continuo a rimpiangere le avventure e la scrittura di Fairy Oak.


                                                      


    L'Autrice:
    Elisabetta Gnone è nata a Genova e vive sulle colline del Monferrato.
    È stata direttore responsabile delle riviste femminili e prescolari della Walt Disney, per la quale ha ideato la serie a fumetti W.I.T.C.H. È autrice della fortunatissima saga di Fairy Oak, e ora, con la nuova serie Olga di carta, porta ai lettori un nuovo, delicatissimo mondo in cui, con garbo e ironia, affronta i temi delle fragilità e delle imperfezioni che ci rendono umani.
    Per i lettori di tutte le età.



    “Scrivere mi piace partecipa al Programma Affiliazione di Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it"