Amazon

sabato 31 gennaio 2015

RECENSIONE: Ogni giorno come fossi bambina (Michela Tilli)

Ti ho confidato il mio segreto.
Con te non ho paura di tornare.
Lì dove batte ancora il mio cuore.

 
«Argentina mi ha insegnato che dove ci sono storie la vita rinasce sempre, trova la sua strada, a patto che ci sia qualcuno che le ascolti. È lì, nel mezzo, tra gli occhi e ciò che guardano, tra le orecchie e ciò che odono, tra le mani e ciò che toccano, che si annida la bellezza.»

«Basta poco a Michela Tilli per creare una storia appassionante che ci dice come la vita sia sempre imprevedibile.» «Elle»
 
 

Titolo: Ogni giorno come fossi bambina
Autore: Michela Tilli
Editore: Garzanti
Collana: Narratori Moderni
Pagine: 256 p.
Uscita: Gennaio 2015
Prezzo: 14,90 €
 
 
Trama:
I lunghi capelli di Argentina, un tempo corvini, ormai sono percorsi da fili argentei, ma i suoi occhi non hanno smesso di brillare. Perché Argentina, a ottant'anni, si sveglia ancora come fosse bambina. Ogni mattina attende con ansia quella sorpresa che le cambierà la giornata. Quella sorpresa che nasconde un segreto da non rivelare a nessuno.
A scoprirlo è Arianna, che a sedici anni si sente goffa e insicura. È felice solo quando è circondata dai libri. Le loro pagine la portano lontana dai suoi genitori e dai compagni di scuola che non la capiscono. Essere costretta a fare compagnia ad Argentina è l'ultima cosa che avrebbe voluto.
Ma quando Arianna fa luce sul mistero di quelle lettere che riescono a portare un sorriso sul viso della donna, tutto cambia. Qualcosa di forte inizia a unirle. Perché quelle righe custodiscono una storia e un ricordo d'amore. La storia di Argentina, ancora ragazza, e di Rocco che con un solo sguardo è stato capace di leggerle l'anima. La storia di un sentimento cresciuto sulle note di una poesia tra i viottoli e gli scorci di un piccolo paese. Un paese in cui Argentina non è più tornata.
Ma Arianna è lì per darle il coraggio di affrontare un viaggio che la donna desidera fare da molto tempo. Un viaggio in cui scoprono che il cuore non smette mai di sognare, anche quando è solcato da rughe profonde. Un viaggio in cui scoprono che niente è impossibile, se lo si vuole davvero.


 Michela Tilli ha scritto un romanzo indimenticabile, con una penna unica, intensa, incisiva. Ogni giorno come fossi bambina è un fenomeno editoriale che ha conquistato la critica, i librai e gli editori internazionali. La storia di due donne che appartengono a generazioni diverse e di un legame che supera tutte le barriere. Perché ci sono dei linguaggi che non hanno età né tempo, come quello dell'amore, dell'amicizia e dei ricordi. Perché in fondo non è mai troppo tardi per inseguire i propri desideri.


Recensione:
Ho ricevuto questo libro in omaggio, incuriosita dalla trama intrigante. Michela Tilli sa magistralmente raccontarci le paranoie di un'adolescente come Arianna, piena di complessi di inferiorità e di grasso, e i pensieri leggeri di un'anziana signora, con tutti i suoi alti e bassi, con un carattere lunatico e un sogno nel cuore.
Si alternano il presente e il passato, indici di una scelta narrativa particolare. Al presente vengono raccontati i ricordi di Argentina, della sua fanciullezza e del suo passato tanto lontano. Al passato viene raccontata la vicenda dell'anziana e della sua giovane "dama di compagnia".
Un viaggio di crescita per Arianna, alla scoperta di se stessa e della sua forza interiore che credeva di non avere, e un viaggio pieno di aspettative per Argentina, decisa a scoprire come sia oggi il suo paesino e il suo vecchio amore di gioventù.
Un romanzo dolce, pieno di sorrisi, paure sconfitte, e sogni possibili.
I personaggi sono molto ben caratterizzati, e le due protagoniste fondono bene i loro caratteri opposti, come i due lati della medaglia; non può esistere l'una senza l'altra. Si sostengono, insegnano, imparano, perché non esiste età per amare e lasciarsi amare.
Leggete questo libro, perché trasmette dolcezza e forza al tempo stesso.

Questo libro rientra nella Bookish Advisor 2015 Reading Challenge come: Un libro pubblicato quest'anno.


L'Autrice:
Michela Tilli è nata a Savona e vive a Monza con il marito e i due figli. Dopo gli studi in filosofia ha intrapreso la carriera di giornalista che ha poi lasciato per dedicarsi alla scrittura narrativa. È stata autrice per la TV e attualmente lavora per il teatro.






Nessun commento:

Posta un commento