Amazon

lunedì 4 gennaio 2016

RECENSIONE: Olga di carta (Elisabetta Gnone)


Titolo: Olga di carta, Il viaggio straordinario
Autore: Elisabetta Gnone
Editore: Salani
Pagine: 304 p.
Anno: 2015
Prezzo: 14,90 €


Trama:
Olga Papel è una ragazzina esile come un ramoscello e ha una dote speciale: sa raccontare incredibili storie, che dice d’aver vissuto personalmente e in cui può capitare che un tasso sappia parlare, un coniglio faccia il barcaiolo e un orso voglia essere sarto. Vero? Falso? La saggia Tomeo, barbiera del villaggio, sostiene che Olga crei le sue storie intorno ai fantasmi dell’infanzia, intrappolandoli in mondi chiusi perché non facciano più paura. Per questo i racconti di Olga hanno tanto successo: perché sconfiggono mostri che in realtà spaventano tutti, piccoli e grandi. Un giorno, per consolare il suo amico Bruco, dal carattere fragile, Olga decide di raccontargli la storia della bambina di carta che partì dal suo villaggio per andare a chiedere alla maga Ausolia di trasformarla in una bambina normale, di carne e ossa. Il viaggio fu lungo e avventuroso: Olga s’imbatté in un venditore di tracce, prese un passaggio da un ragazzo che viveva a bordo di una mongolfiera e da un altro che attraversava il mare a remi. Più volte rischiò la vita, si perse, ma fu trovata da un circo. E quando infine trovò la maga, solo allora la bambina di carta comprese quante cose fosse riuscita a fare…


Recensione:
Olga è stata una rivelazione, un bel nuovo incontro con la magica penna di Elisabetta Gnone. Ho atteso molto un suo ritorno, con la gioia e l'ansia nel cuore di poter rileggere ancora qualcosa di suo.
Olga è un racconto nel racconto, Olga racconta di una bambina di carta, ma sembra raccontarsi... I personaggi sono molto ben delineati, la scrittura è fluida e ti cattura.
C'è una morale alla fine, una fresca e mai scontata, una per far riflettere, come succede con tutte le domande che gli amici di Olga di carta le rivolgono.
Vuoi essere normale? Normale come? E' un romanzo sulla necessità di guardarsi dentro, di riscoprirsi unici, di non volerci uniformare alla massa, di accettarsi come siamo, con pregi e difetti.
La storia quindi parla di coraggio, simpatia, un po' di pazzia, gentilezza e molte avventure... per un viaggio straordinario che ogni persona dovrebbe fare.
Una lettura adatta a un pubblico di ogni età.



L'Autrice:
Elisabetta Gnone è nata a Genova e vive sulle colline del Monferrato. È stata direttore responsabile delle riviste femminili e prescolari della Walt Disney, per la quale nel 2001 ha creato la serie a fumetti W.I.T.C.H., destinata a un successo mondiale. Nel 2004 ha pubblicato il primo libro della fortunatissima saga di Fairy Oak, che ha conquistato il cuore di milioni di giovani lettori nel mondo. Negli ultimi anni Elisabetta si è dedicata alla scrittura del suo nuovo romanzo Olga di carta, una storia sull’importanza di raccontare le storie, che fra risate, commozione e tenerezza affronta i temi della fragilità, della vulnerabilità e dell’imperfezione che ci rendono umani.

5 commenti:

  1. Per adesso non ho letto una sola recensione negativa di questo romanzo *--*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felice. E' davvero bello! L'autrice mi aveva fatto sognare con Fairy Oak... non potevo perdermi il suo nuovo romanzo!

      Elimina
  2. E' stato regalato a mia figlia per Natale e lo sta leggendo in questi giorni. E' molto presa... e appena finirà intendo leggerlo anche io...

    RispondiElimina
  3. Interessante il tuo blog, e ho deciso di seguirti volentieri!
    Se ti va passa a curiosare anche da me!
    www.polveredistellemakeup.com
    Mi farebbe piacere averti tra i miei lettori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te. Passerò presto dal tuo angolino... :)

      Elimina