Amazon+clickBank

mercoledì 13 novembre 2013

ROBERT LOUIS STEVENSON

BUON COMPLEANNO R.L.STEVENSON


Stevenson è stato uno dei più famosi scrittori scozzesi, nato a Edimburgo il 13/11/1850 e morto a Vailima il 03/12/1894.
Era figlio unico di Thomas Stevenson e della francese Margaret Isabella. Sua madre e il nonno reverendo avevano diversi problemi ai polmoni, febbre e tossi frequenti. Questa tendenza al malanno fu ereditata dal giovane Robert, che era costretto a passare alcuni mesi all'anno in un clima più salubre di quello scozzese. Per la sua salute era anche molto magro e irrequieto nei viaggi.
L'infermiera Alison Cunningham lo aiutò a sviluppare la fantasia, raccontando storie per farlo addormentare.
Robert, come tutti i suoi avi, si iscrisse alla facoltà di Ingegneria a Edimburgo, ma lo studio venne tralasciato per la letteratura. Robert cominciò a tenere i capelli lunghi e a vestire da artista; cambiò facoltà scegliendo giurisprudenza ma alla fine abbandonò gli studi.
Nel 1871 collaborò con la Edimburgh University Magazine e con The Portfolio, nel quale pubblicò dei saggi.
Nel 1878 riuscì a farsi conoscere con An Inland Voyage e il resoconto dei Travels with a Donkey in the Cevennes. Durante uno dei suoi viaggi conobbe l'americana Fanny Vandegrift, separata con due figli.
Contro il parere dei parenti, Robert la accompagnò in California. Si sposarono a San Francisco, e nel loro viaggio Stevenson scrisse The Silverado Squatters, Across the Plains e The Amateur Emigrant.
Dal 1880 torna in Europa e la sua fantasia creativa produce una mole gigantesca di lavori, tra saggi e novelle. Traguardo ragguardevole vista la sua continua salute cagionevole.
Il lavoro pesante e gravoso però lo fece tornare in Scozia, riappacificandosi con la famiglia e girando tra le principali stazioni climatiche europee.
La popolarità di Stevenson crebbe ulteriormente nel 1883 dopo la pubblicazione de L'Isola del Tesoro. Nel 1886 scrisse Il ragazzo rapito, Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde.
Nel 1887 morì il padre Thomas, e Robert tornò in America. Si trasferì a Saranac, famosa stazione climatica, dove scrisse famosi racconti e romanzi. Gli venne chiesto da un editore di scrivere un volume sui mari del sud, così partì in crociera nelle Isole Marchesi in Polinesia, Tahiti e le isole Sandwich.
Il libro non ebbe esito positivo, ma la salute di Robert migliorò notevolmente. Stevenson decise quindi di trasferirsi nel Pacifico, e si stabilì a Upolu, l'isola principale delle Samoa.
Dal 1890 Robert visse in questo paradiso, fino al giorno della sua dipartita.
La morte sopravvenne per una emorragia cerebrale, mentre scriveva un racconto sulla frontiera scozzese. Il suo corpo fu sepolto sul monte Vaes, nelle isole Samoa, dove costruirono un monumento funebre.
Oggi la casa di Stevenson accoglie una Fondazione e un museo in suo onore.

WIKIPEDIA: R.L.STEVENSON

Nessun commento:

Posta un commento