Amazon+clickBank

sabato 5 luglio 2014

RECENSIONE: Quartetto (Penny Jordan)



Trama:
Sono amiche da una vita. Hanno condiviso gioie, speranze, sogni. Hanno pianto e riso insieme. Sono sempre state sicure che niente e nessuno può rovinare quel legame. E invece una notizia bomba minaccia il loro rapporto.
Maggie, Nicki, Alice e Stella si trovano a fronteggiare un momento particolare, a fare l'inventario della loro vita, e affrontano la situazione in maniera diversa, cercando di non soccombere di fronte ai contrasti e ai conflitti, alla paura dei cambiamenti e all'angoscia di un disagio profondo.
Proprio adesso servirebbe quell'empatia che consentiva loro di capire senza bisogno di parole, di confortare con la sola luce degli occhi, di superare ogni problema con un sorriso. Un vecchio adagio dice che chi trova un amico trova un tesoro. Sapranno capirlo in tempo?


Recensione:
Quattro amiche si ritrovano una volta al mese per fare il punto sulla loro vita. Maggie ha 52 anni e una relazione con un uomo più giovane di lei e grazie alla fecondazione assistita si trova ad affrontare la sua prima gravidanza , Nicki ha problemi con la figliastra Laura e si prende un bell'esaurimento nervoso, Alice ha una figlia alcolizzata e crede che il marito la tradisca per scoprire solo alla fine che è rimasto disoccupato, Stella si ritrova a fare da mamma ad una ragazzina messa incinta dal figlio universitario. Ho trovato difficile continuare a leggere questo libro. Non avevo mai letto un Harmony, e ho fatto anche fatica a trovare informazioni di questo libro sul web.
Non ho mai voluto leggere questi libri sdolcinati, ma ho scelto di provare con questo per una "gara di lettura" che sto facendo. Mi serviva una copertina bianca, e questo titolo a me sconosciuto faceva al caso mio.
Mi sono sforzata di non abbandonare la lettura, e finalmente sono riuscita ad appassionarmi alle vite delle quattro protagoniste, che formano il Quartetto del titolo. Ogni persona sembra vivere una bellissima e normale vita, ma in ogni momento troviamo piccoli risvolti sgradevoli, stralci di vite alla deriva, silenzi prolungati o discussioni inutili.
Ogni donna ha problemi in famiglia, che non riesce a rivelare alle amiche. Sembrano costruirsi dei muri dentro casa e fuori, perse e allo sbando, sicure che nessuno le potrà capire e aiutare. Non so se leggerò mai più un Harmony in vita mia, ma questo libro ha lasciato qualcosa dentro me, facendomi pensare anche ad una situazione di amicizia che ho vissuto sulla mia pelle, finita per silenzi, incomprensioni e mancanza di dialogo sincero.


L’Autrice:
Penny Jordan, prima di diventare una scrittrice, è stata per lungo tempo una cantastorie. Già a 8 anni inventava racconti da narrare alla sorellina prima che si addormentasse.
Dopo aver letto una serie in una rivista femminile si innamorò dell'eroe e decise di diventare una scrittrice di romanzi rosa.

Nessun commento:

Posta un commento