Amazon+clickBank

martedì 7 giugno 2016

RECENSIONE: The Academy - Libro Secondo (Amelia Drake)


Titolo: The Academy - Libro Secondo
Autore: Amelia Drake
Editore: Rizzoli
Collana: Narrativa Fantasy
Anno: 2016
Pagine: 324 p.
Prezzo: 15,00 €


Trama:
Nella grande città di Danubia tutti credono che Twelve sia morta. Ma non è vero. In realtà è stata scelta per frequentare la Diciannovesima Accademia, l’Accademia dei Ladri, dove si insegnano materie come Spionaggio, Furto con Scasso e Storia del Crimine. E dove non ci si può mai fidare di nessuno. Ma Twelve non ha paura. È pronta per la prova d’esame che aspetta lei e i suoi compagni: un percorso impossibile fra i tetti della città e i vicoli più bui, in cui dovranno rendersi invisibili per sfuggire alle guardie di Danubia… o a un destino ancora peggiore. Twelve è decisa a imparare tutte le arti del crimine, e diventare la migliore allieva che l’Accademia abbia mai avuto. Niente la fermerà, nemmeno la punizione a cui la costringeranno i suoi insegnanti, rinchiudendola nei sotterranei dell’Accademia, dove vive una misteriosa figura con una maschera di ferro sul viso.


Recensione:
Strabello, avventuroso, una Accademia piena di nemici, scontri, tradimenti, nuove alleanza e vecchie conoscenze.
Credo sia una delle poche volte in cui posso dire che il secondo libro è ancora più bello del primo. Il Libro Primo mi era piaciuto, ma questo lo supera abbondantemente.
Twelve mette da parte la paura e la sete di vendetta per diventare la migliore e salvare la piccola che protegge. La nostra protagonista cresce in fretta, subisce una punizione pesantissima, e da questa trae forza e nuove nozioni per sopravvivere nel pericoloso mondo dei ladri.
E poi finalmente sosterrà un esame, si aggirerà tra le strade di quella città amata e sconosciuta, rivedrà il suo vecchio amico, scoprirà un vecchio negozio di veleni e antidoti e comanderà!
E il comando la farà sentire inebriata.
Tante avventure, nuovi sotterfugi, qualche vittima e i professori sempre più determinati a sospettare di lei e a punirla.
Bello, bello, bello! La scrittura è scorrevole, i personaggi sono caratterizzati magnificamente. L'ho divorato!
E' una saga affascinante, che tutti i lettori Fantasy dovrebbero leggere, e anche chi cerca una nuova avventura, una nuova strada da percorrere!


L'Autrice:
Della vita di Amelia Drake abbiamo pochi dettagli e nemmeno una foto, anche se l’autrice racconta di non essere molto alta e di avere i capelli neri e un tatuaggio a forma di lacrima alla base del collo. Amelia ama i libri, tanto che nel piccolo appartamento dove vive ne ha accumulati più di diecimila. Scrive usando una penna stilografica d’ottone che si è costruita da sola, e conosce il linguaggio segreto dei ladri. Ha lavorato per molto tempo come cameriera in un ristorante di lusso, e mentre preparava i tavoli ha sentito di dover raccontare una storia: quella di Twelve e dei suoi amici, e della Diciannovesima Accademia.

P.S.
Amelia Drake è lo pseudonimo di due bravissimi scrittori Davide Morosinotto e Pierdomenico Baccalario.





Nessun commento:

Posta un commento